menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morbegno in Cantina, locali chiusi prima dell'una e bevande d'asporto vietate

Ecco cosa prevede l'ordinanza del Comune di Morbegno

La città di Morbegno si prepara ad ospitare la nuova edizione di "Morbegno in Cantina"

E con la manifestazione arrivano anche i primi divieti:

- dalle 20 alle 5 è vietata su tutto il territorio comunale la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione racchiuse in contenitori di vetro sia da parte degli esercizi per la vendita al dettaglio, compresi gli esercizi artigianali, che dai pubblici esercizi. E’ consentita la vendita delle predette bevande per il consumo diretto presso l’esercizi di vendita e/o somministrazione, ivi compresa quella sulle pertinenze esterne ad essi, anche se insistenti su area pubblica, purché, in tale ultimo caso, debitamente concesse dall’autorità comunale.

- dalle 15 alle 5 è vietato a chiunque si trovi su area pubblica detenere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, in contenitori aperti.

- l’orario massimo di apertura serale degli esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande del centro storico è fissato alle ore 00.45 e sgombero dei locali entro le ore 01.00.

- gli intrattenimenti musicali previsti sulle aree pubbliche devono cessare entro le ore 23.00.

- la somministrazione di alimenti e bevande nelle aree esterne ai pubblici esercizi deve cessare alle ore 24.00.

- l’uso di impianti di distribuzione di bevande (spina) è consentito solo nell’ambito dell’attività ordinaria dei pubblici esercizi e solo all’interno della superficie di somministrazione quale risulta dal titolo abilitativo (autorizzazione alla somministrazione/SCIA). Negli spazi esterni pertinenziali ai locali di somministrazione, sia pubblici che privati, è vietata la vendita di bevande di qualsiasi tipologia.

- l’attività degli esercenti il commercio su aree pubbliche devono cessare entro le ore 23.00 e lo sgombero dell’area pubblica deve avvenire entro le ore 23.30.

- le associazioni che dispongono, su area pubblica, di proprie installazioni, devono cessare l’attività entro le ore 23.00 e provvedere, laddove è previsto, a sgombrare l’area stessa entro le ore 23.30.

- le installazioni su area pubblica da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, anche quelle eventualmente aggiuntive rispetto a quelle per le quali è già in essere una ordinaria concessione di occupazione, non potranno avere la connotazione di dehors ma prevedere solo tavoli e sedie (o panche).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento