rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Maltrattamenti in famiglia

Minacce e maltrattamenti a moglie e figlia: fermato

Le condotte violente durate anni. una volta la bambina di 8 anni si è dovuta chiudere in camera per proteggersi dal padre. L'intervento della polizia di stato

Su proposta del questore Angelo Giuseppe Re, il Tribunale delle Misure di Prevenzione di Milano ha emesso un provvedimento di Sorveglianza speciale nei confronti di un cittadino indiano, domiciliato in provincia di Sondrio, che per anni si è reso protagonista di maltrattamenti e minacce nei confronti di quella che ora è la sua ex moglie.

Oltre alle condotte violente, minacce e ingiurie nei confronti della donna, addirittura, in un'occasione, l'uomo, rimasto solo in casa con la figlia di otto anni, ha assunto un atteggiamento violento e minaccioso nei confronti della stessa, costringendola a chiudersi in camera e ad attendere l'arrivo della madre.

La misura di Sorveglianza speciale emessa nei confronti dell'uomo ha la durata di un anno e mezzo e prevede il divieto di avvicinarsi a meno di un chilometro di distanza dalla ex moglie e dalla figlia, quello di effettuare comunicazioni telefoniche o telematiche con le stesse e l'impossibilità di lasciare il domicilio tra le 22 e le 7, oltre che diverse altre limitazioni della libertà personale del soggetto.

Fondamentale nella vicenda, oltre all'attenzione e all'intervento delle Forze dell'Ordine, anche il coraggio della donna che ha denunciato l'ormai ex marito riuscendo così a uscire dall'incubo in cui era piombata e che avrebbe potuto avere, per lei e la figlia, anche conseguenze ben peggiori, se si fosse ulteriormente protratto nel tempo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e maltrattamenti a moglie e figlia: fermato

SondrioToday è in caricamento