Domenica, 21 Luglio 2024
Grande cordoglio

Finanzieri morti in Valmasino, in Senato un minuto di silenzio

La decisione del presidente Ignazio La Russa dopo aver appreso la tragica notizia

Il Senato ha osservato un momento di raccoglimento per i tre finanzieri del soccorso alpino morti in Val Masino nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 29 maggio 2024. La notizia dell'incidente è stata data in Aula dal capogruppo di Italia Viva, Enrico Borghi, che ha chiesto di ricordare le tre vittime. Una richiesta fatta sua dal presidente del Sentato Ignazio La Russa, con l'Aula che ha omaggiato in piedi i militari della Guardia di Finanza.

Intanto si susseguono i messaggi di cordoglio proprio dal mondo della politica e non solo.

"Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo, profondamente colpito dalla tragedia occorsa ai colleghi del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, avvenuto in Val di Mello – Val Masino, esprime la propria vicinanza e il sentito cordoglio all’intero Corpo e alle famiglie dei tre giovani militari, condividendo la tristezza di una così grave perdita". È la nota stampa diramata nel pomeriggio.

"Mi stringo al dolore delle famiglie dei tre giovani militari del soccorso alpino della Guardia di Finanza morti tragicamente in Val Masino durante un`esercitazione. Le mie condoglianze anche alla Guardia di Finanza per questo lutto che colpisce profondamente tutti noi". E` il messaggio di cordoglio del ministro dell`economia e delle finanze, Giancarlo Giorgetti.

"Esprimo la mia sentita vicinanza e il mio cordoglio alle famiglie dei tre finanzieri che oggi hanno perso la vita durante un’esercitazione del Soccorso alpino in Val Masino - Ha dichiarato invece in una nota Romano La Russa, assessore di Regione Lombardia alla Protezione civile -. Giovani militari che hanno fatto del sacrificio e dell’impegno per gli altri il proprio principio ispiratore, mettendosi a disposizione della collettività per salvare vite e mettendo a rischio la propria, come purtroppo è accaduto in questo caso. A loro va il mio pensiero e la mia commozione per la terribile tragedia che li ha coinvolti”.

In molti, poi hanno usato il loro profilo su X per esprimere cordoglio: "Sincero dolore per la scomparsa dei tre militari del soccorso alpino della Guardia di Finanza, morti in Val Masino in Valtellina durante un'esercitazione - ha postato Tommaso Foto, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera -. Il gruppo di Fratelli d'Italia alla Camera si stringe alle loro famiglie e a tutto il corpo della Gdf". 

"È con profondo dolore che apprendo la tragica scomparsa dei tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza nell'incidente avvenuto oggi in Val Masino - queste invece le parole del ministro del Turismo Daniela Santanché -. Esprimo le mie più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime e al corpo della Guardia di Finanza. Un sacrificio che non sarà dimenticato e rimarrà un esempio di abnegazione e spirito di servizio per tutti noi". 

"Tre militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza sono morti durante un'esercitazione in Val Masino, in provincia di Sondrio - ha scritto invece Maristella Gelmini, senatrice e portavoce di Azione -. Il mio cordoglio alle famiglie, ai colleghi e a tutto il corpo della Guardia di Finanza".

"Ho appreso purtroppo la notizia del tragico incidente avvenuto oggi in Valtellina, nel territorio comunale di Val Masino, nel quale hanno perso la vita tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, che stavano compiendo un'esercitazione in montagna. A tutti i loro cari e al Comandante generale della Guardia di finanza, Andrea De Gennaro, un affettuoso abbraccio colmo di riconoscenza": così si è invece espresso il Deputato Eugenio Zoffili, Capogruppo della Lega in IV Commissione Difesa e Presidente della delegazione parlamentare italiana OSCE

"La scomparsa dei tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di finanza, durante una esercitazione in Valtellina, mi addolora profondamente - questo il messaggio del Ministro per la pubblica amministrazione Paolo Zangrillo -. Alle loro famiglie, e alla Guardia di finanza, giungano le mie più sincere condoglianze".

 "Profondo dolore e sgomento per il tragico incidente che ha coinvolto tre giovani militari del Soccorso alpino della Guardia di finanza (Sagf) a Val Masino, in provincia di Sondrio - ha scritto in una nota il sottosegretario al Ministero dell'Economia e delle Finanze Federico Freni -. Ai familiari dei tre militari vanno la mia totale vicinanza e il mio più sentito affetto per la scomparsa dei loro cari. In questo momento di grande dolore, il mio pensiero va a tutti i professionisti del Soccorso alpino e all'intero Corpo della Guardia di Finanza". 

"Sono vicino alla Guardia di Finanza per il tragico incidente accaduto oggi in provincia di Sondrio in cui hanno perso la vita, durante un’esercitazione, tre giovani militari. Esprimo condoglianze alle famiglie di questi ragazzi caduti per l’Italia": così su X il vice premier e ministro degli Esteri Antonio Tajani.

"Apprendo con grande dolore del drammatico incidente in Val Masino a Sondrio in cui hanno perso la vita tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza nel corso di un'esercitazione. Sono vicina alle famiglie e ai colleghi, che onorano il sacrificio di questi ragazzi impegnandosi ogni giorno per garantire la sicurezza di tutti noi": ha invece dichiarato in una nota il ministro per le Riforme istituzionali e la Semplificazione normativa Elisabetta Casellati.

"Mi stringo al dolore delle famiglie dei tre giovani militari valtellinesi del Soccorso alpino della Guardia di finanza, morti in questo tragico incidente in Val Masino - queste le parole dell'assessore regionale alla Montagna, il valtellinese Massimo Sertori -. Le mie condoglianze anche alla Guardia di Finanza per questo drammatico lutto che colpisce tutti noi".

“Durante un’esercitazione tre militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, hanno perso la vita, in Val Masino in Valtellina. Secondo le ricostruzioni sarebbero morti in seguito a una caduta dal precipizio degli Asteroidi mentre erano in cordata. L’UGL - ha dichiarato il suo segretario generale Paolo Capone - si stringe alle famiglie delle vittime, originarie di Bormio e Tirano, tutti giovani eroi di 23, 26 e 33 anni che hanno dedicato la vita ad aiutare il prossimo. Una grande perdita per il Paese e anche per la Guardia di Finanza che oggi piange tre uomini quotidianamente impegnati a garantire la sicurezza di tutti. Per questo motivo, esprimiamo vicinanza anche al Comandante Generale Andrea De Gennaro e ribadiamo il profondo dolore per una perdita così drammatica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanzieri morti in Valmasino, in Senato un minuto di silenzio
SondrioToday è in caricamento