rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Disavventura a lieto fine / Livigno

Campionessa di biathlon si perde a 2200 metri: ritrovata dopo una notte in quota

E' accaduto a Livigno alla ceca Gabriela Soukalova individuata e portata in salvo oggi pomeriggio dai soccorritori

Brutta disavventura per Gabriela Soukalova, campionessa di biathlon della Repubblica Ceca, medagliata sia ai Mondiali sia alle Olimpiadi: la donna, che sta trascorrendo un periodo a Livigno insieme al compagno, mercoledì è uscita per un'escursione in bicicletta verso le dighe di Cancano, senza però fare ritorno alla sera.

La Soukalova, infatti, lungo il percorso, ha perso l'orientamento e si è smarrita. La campionessa ceca, comunque, proprio nel tardo pomeriggio di ieri era comunque riuscita ad avvisare, dando alcune indicazioni sul posto in cui si trovava, e a comunicare che la batteria del telefonino si stava scaricando.

La centrale ha attivato il Cnsas - Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, Stazioni di Livigno e di Bormio, il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e i Vigili del fuoco. Le squadre hanno battuto le zone primarie, in un primo momento senza esito. Oggi una persona ha sentito gridare sul versante della montagna opposto a quello in cui si trovava, nei pressi del lago di Livigno e ha avvertito i soccorsi: questo ha permesso di restringere l’area della ricerca. Infatti, poco dopo, nel primo pomeriggio di oggi, la donna è stata ritrovata dalle squadre territoriali; era a una quota di 2270 metri e nonostante avesse passato la notte fuori stava bene. Sul posto per il recupero l’elisoccorso di Sondrio di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionessa di biathlon si perde a 2200 metri: ritrovata dopo una notte in quota

SondrioToday è in caricamento