Livigno, brucia una palazzina: quattro famiglie evacuate

Oltre 30 i Vigili del Fuoco impegnati nelle operazioni

Il rogo è scoppiato nella serata di sabato 3 febbraio, poco prima delle 21, e la casa in via Rasia a Livigno è stata notevolmente danneggiata.

L'incendio è divampato dapprima nella mansarda della casa e ha poi distrutto l'intero tetto, circa 200 metri quadrati, e reso inaguibili anche i piani sottostanti.

Evaquate le quattro famiglie che abitano la palazzina in legno e sasso ristrutturata recentemente. Ancora da chiarire le cause del rogo.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco volontari dei Livigno con gli uomini del distaccamento di Valdisotto e del comando di Sondrio, a cui si sono aggiunti i volontari di Valdisotto, Grosio, Grosotto, Tirano e Ponte in Valtellina, per un totale di una trentina di pompieri all'opera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolti da una colata di fango, almeno tre morti in Valmalenco

  • Chiavenna in lutto per la tragica morte di Filippo

  • Tresenda, ritrovato un cadavere nell'Adda

  • Travolti e uccisi da una frana a Chiareggio: tre morti tra cui una bambina

  • Futuro del Morelli, anche Pedrazzi scrive a Fontana: «Si valuti strategia alternativa»

  • Tresenda, ha un nome la donna ritrovata senza vita nell'Adda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento