rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Livigno

Livigno, famiglia intossicata dal monossido di carbonio

Gravi i due figli più grandi trasportati in elicottero all'ospedale Papà Giovanni XXIII di Bergamo

Attimi di apprensione a Livigno per una famiglia intossicata dal monossido di carbonio. I genitori con i tre figli sono stati portati in un primo momento al punto sanitario del piccolo Tibet.

I due ragazzi di 24 e 26 anni sono stati trasportati d'urgenza con l'elicottero all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove è presente una camera iperbarica, per le cure del caso. Nonostante le gravi condizioni, fortunatamente non sarebbero in pericolo di vita. Mamma, papà e il figlio più giovane sono stati invece trasferiti all'ospedale Morelli di Sondalo.

L'allarme è scattato intorno alle otto di sabato quando i genitori si sono svegliati accusando nausea e giramenti di testa. Nell'altra camera invece i due figli più grandi avevano già perso conoscenza. 

Il tutto sarebbe stato causato dal cattivo funzionamento di una stufa a legna e della relativa canna fumaria. Saranno gli accertamenti a stabilire cosa di preciso è accaduto.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Valdisotto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livigno, famiglia intossicata dal monossido di carbonio

SondrioToday è in caricamento