rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Stagione finita / Livigno

Cade in discesa a Livigno: frattura al collo per il ciclista belga Benoot

L'incidente è avvenuto nella tarda mattinata di ieri, mentre il corridore della Jumbo-Visma si stava allenando. Sulla dinamica indagano i carabinieri

Momenti di grande paura ieri a Livigno dove il ciclista professionista Tiesj Bennot, belga in forza alla Jumbo-Visma, è stato coinvolto in una bruttissima caduta in allenamento. Benoot stava affrontando una discesa e si trovava lungo la strada provinciale 301 nel territorio di Trepalle quando è finito a terra: probabile che il belga non abbia fatto tutto da solo, ma che, nell'incidente sia stata coinvolta anche un auto. Sull'esatta dinamica indagano comunque i carabinieri della Compagnia di Tirano, guidati dal comandante Luca Rossi.

I soccorsi

I soccorsi sono stati attivati nella tarda mattinata di ieri, attorno alle 12,20 in codice rosso, quello di massima gravità e sul posto, oltre a un'auto medica, è arrivato anche l'elicottero alzatosi in volo dalla base di Bolzano. Nonostante abbia riportato alcune fratture, tra cui una al collo, Benoot non è in pericolo di vita ed è stato trasportato proprio in elicottero in ospedale dove si trova ricoverato da ieri pomeriggio.

Il messaggio

E' stato lo stesso ciclista belga a rassicurare i propri cari e tifosi attraverso un messaggio pubblicato sui social: "Prima di tutto, voglio far sapere a tutti che va tutto bene. Ieri sono stato coinvolto in una caduta sulle Alpi italiane. Attualmente sono in ospedale, dove ricevo buone cure mediche, per riprendermi dalla caduta. - ha scritto Benoot - Gli esami hanno evidenziato che ho riportato una piccola frattura al collo. Nonostante la gravità della situazione, non sono mai stato in pericolo di vita e sono stabile. Grazie per tutti i messaggi che mi avete inviato. Nelle prossime settimane mi concentrerò completamente sulla mia guarigione."

Tiesji Benoot si trovava a Livigno con la moglie e la figlia e proprio in Valtellina aveva deciso di trascorrere un periodo di allenamento in quota e "in autonomia" senza cioè alcun compagno di squadra. La rovinosa caduta e l'infortunio hanno però chiuso sul nascere questo periodo di preparazione e, soprattutto, hanno decretato la fine della stagione del belga, che era reduce dal terzo posto alla Clasica de San Sebastian in Spagna e, nei prossimi mesi, puntava con decisione ai Mondiali in Australia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in discesa a Livigno: frattura al collo per il ciclista belga Benoot

SondrioToday è in caricamento