Cronaca

Una notte tra birre, oro e cellulari: preso ladro sondriese

Il pregiudicato è stato fermato dopo una notte di tentate razzie nel centro di Sondrio

Hanno impiegato meno di 24 ore gli Agenti della Polizia di Stato a denunciare, alla competente Autorità Giudiziaria, l’autore degli episodi di furto, danneggiamento, oltre che tentati furti aggravati, messi a segno nella notte tra domenica 22 e lunedì 23 settembre 2019 a Sondrio.

Si tratta di un sondriese, M. F., classe ’82, con diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Le razzie

Inizialmente l’uomo, dopo aver danneggiato il distributore automatico di bevande di piazzale Bertacchi, era riuscito ad asportare alcune birre. Proseguendo poi la sua razzia dirigendosi all'esterno di due altri esercizi commerciali della città, una gioielleria, a cui ha danneggiando le vetrine con un punteruolo di ferro, ed un negozio di riparazioni per cellulari.

Le indagini

Dopo i primi accertamenti, condotti in collaborazione con il Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Sondrio, gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico sono immediatamente risaliti all’autore dei reati e lo hanno rintracciato nei pressi della sua abitazione nel comune di Faedo.

Gli agenti della Squadra Volante, dopo averlo denunciato per furto e per duplice tentato furto, lo hanno condotto presso l'ospedale civile di Sondrio in quanto l'uomo, durante il tentativo di furto, si era ferito ad una mano.

L'attenzione della Questura

«Una particolare attenzione era stata posta anche in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenuto presso la Prefettura. Infatti era stato predisposto un piano per contrastare il fenomeno dei furti durante i mesi estivi» hanno fatto sapere dalla Questura di Sondrio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una notte tra birre, oro e cellulari: preso ladro sondriese

SondrioToday è in caricamento