rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Proseguono le indagini

Jet contro il Legnone, sopralluogo con il drone per aiutare le indagini

La scelta del drone attrezzato è stata fatta con il preciso obiettivo di evitare ulteriori rischi per il personale tecnico

Il Lions Club di Colico ha effettuato nei giorni scorsi un intervento coordinato dalla Procura per i rilievi dell'incidente aereo avvenuto il 16 marzo scorso sul Monte Legnone. I piloti del Lions, utilizzando il drone Modello Titan della Italdron, attrezzato per ricerca e soccorso - e dotato sia di camera ottica sia di camera termica - hanno effettuato i rilievi dei rottami in collaborazione con l'Areonautica militare e sono saliti in quota con un elicottero del Soccorso alpino della Guardia di Finanza.

Si è deciso di utilizzare l'apparecchio del Lions di Colico in considerazione della difficile area operativa in cui è avvenuto l'incidente del velivolo militare avvenuto lo scorso 19 marzo nel quale è morto uno dei due piloti lanciatisi con il paracadute. Gli operatori Lions sono saliti fine a 1.800 metri per poi effettuare una serie di fotografie dell'area dell'incidente e dei rottami.

La scelta del drone attrezzato è stata fatta con il preciso obiettivo di evitare ulteriori rischi per il personale tecnico che aveva già operato mettendo a rischio l'incolumità degli operatori durante il recupero dei piloti. Tutte le immagini sono state fornite alla Procura per le indagini in corso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jet contro il Legnone, sopralluogo con il drone per aiutare le indagini

SondrioToday è in caricamento