Incendio in un deposito edile a Chiavenna, muoiono 6 capre: potrebbe essere doloso

Il proprietario dell'area ha cercato di salvare gli animali ed è rimasto intossicato

Sei capre bruciate vive e un uomo in ospedale per un principio di intossicazione. È il bilancio di un incendio divampato nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 novembre in via Loreto a Chiavenna. Le fiamme si sono sprigionate nel magazzino di una impresa edile. Il fuoco ha distrutto attrezzature, legname e macchinari e bruciato gli animali che si trovavano all'interno del deposito.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Mese e, in supporto, una squadra dalla caserma di Morbegno che hanno lavorato diverse ore per domare il rogo. Il proprietario del legname, entrato nel magazzino, per cercare di mettere in salvo le capre, è stato trasportato a scopo precauzionale all'ospedale di Chiavenna per un principio di intossicazione.

Sulle cause dell'incendio indagano ora i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Chiavenna, viste le piogge degli ultimi giorni, non si esclude il dolo. Difficile pensare che il fondo ed il materiale accumulato nel deposito edile, bagnati per le numerose giornate di pioggia, possano esser state inglobate dalle fiamme con un fenomeno di autocombustione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba bresaole al supermercato e cerca di rivenderle in stazione, denunciato 50enne a Morbegno

  • Meteo, nel fine settimana torna la neve in Valtellina

  • Attimi di panico in un ristorante di Campodolcino: 23enne si ustiona gravemente in cucina

  • Dove sono gli autovelox mobili in Lombardia questa settimana

  • Valle Camonica in lutto: morto il giovane politico Sandro Farisoglio

  • Stampo di 200 chili cade sul piede di un operaio, attimi di paura a Colico

Torna su
SondrioToday è in caricamento