rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Tartano

Incendio doloso a Talamona, la pista che porta al piromane della Val Tartano

I carabinieri sono al lavoro per dare un nome ed un cognome al delinquente

Un nuovo episodio di violenza scuote la comunità della Valtartano. A destare preoccupazione, dopo quanto accaduto nelle scorse settimane tra abitazioni e auto andate a fuoco, è l'incendio scoppiato in un edificio di Talamona, abitato da una donna con numerosi collegamenti con la frazione di Campo Tartano. Le fiamme, scoppiate nella serata di domenica 14 gennaio, hanno di fatto distrutto l'abitazione. Inutile purtroppo l'intervento dei vigili del fuoco. Anche se manca il sopralluogo definitivo da parte del Nucleo investigativo Antincendi su come si sia avviato il fuoco ci sarebbero pochi dubbi: si tratterebbe di dolo. È per questo che si ipotizza uno stretto collegamento con quanto avvenuto in Valtartano solo pochi giorni fa.

Per dare un nome ed un cognome al piromane sono al lavoro i carabinieri di Ardenno, coadiuvati dai colleghi del comando provinciale. Al vaglio degli inquirenti tutte le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nelle aree coinvolte della fiamme. La procura è stata prontamente informata di quanto accaduto. Non è la prima volta che fatti del genere coinvolgono la popolazione di Tartano. "La gente è esasperata. Sono 20 anni che queste cose assurde vanno avanti. Situazioni così danno fastidio, nessun sindaco vorrebbe mai che accadessero nel proprio comune. Speriamo che le forze dell'ordine possano quanto prima fare chiarezza", aveva dichiarato a SondrioToday il sindaco di Tartano, Osvaldo Bianchini, dopo i fatti d'inizio anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio doloso a Talamona, la pista che porta al piromane della Val Tartano

SondrioToday è in caricamento