rotate-mobile
Uffici dedicati

Guerra in Ucraina: ecco come e dove i profughi possono richiedere il permesso di soggiorno

E' stato istituito un piano operativo a livello provinciale per agevolare gli sfollati nell'ottenimento della documentazione

Per agevolare i cittadini sfollati provenienti dall’Ucraina nell’espletamento delle pratiche inerenti il rilascio del permesso di soggiorno, nonché per  razionalizzare l’attività amministrativa,  così come previsto dalla Direttiva Ue del 4 marzo  e relative disposizioni Ministeriali, è stato previsto a livello provinciale il seguente piano operativo:

  1. Per gli sfollati soggiornanti nella giurisdizione della Comunità Montana della Valchiavenna,  è istituito presso la sede di quella Comunità Montana, un ufficio di coordinamento dove verranno svolte tutte le formalità inerenti il rilascio del permesso di soggiorno.
  2. Per gli sfollati soggiornanti in Alta Valle, ricadenti nella giurisdizione amministrativa del Comando di Polizia di Tirano, (Comunità Montane di Tirano e Bormio), è  stato istituito  presso il citato ufficio di Polizia, un ufficio per la trattazione delle relative pratiche.
  3. Per tutti gli altri sfollati si continua invece a far riferimento all’ufficio Immigrazione della Questura di Sondrio. 

Come muoversi 

Pertanto, i cittadini che ospitano sfollati, dopo aver effettuato la comunicazione di ospitalità al proprio Comune di residenza, dovranno attendere che le persone ospitate siano convocate telefonicamente presso i suddetti uffici, al fine di completare le procedure amministrative sopra specificate.   

Sul sito web della Questura di Sondrio alla voce “emergenza ucraina” sono disponibili  informazioni complete, sugli adempimenti e sulle disposizioni di natura sanitaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina: ecco come e dove i profughi possono richiedere il permesso di soggiorno

SondrioToday è in caricamento