rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Madesimo

Problema tecnico sulla seggiovia della Val di Lei, rinviata l'apertura degli impianti

Ci vorranno due giorni per riparare il guasto. A darne notizia la Skiarea Valchiavenna a pochi giorni dalla strage di Stresa: «Ci rincresce per gli sciatori e per gli appassionati di montagna, ma stiamo lavorando per poter aprire gli impianti in sicurezza»

«Questa mattina abbiamo purtroppo rilevato un problema tecnico sulla seggiovia della Val di Lei che ci costringe ad annullare le giornate di sci del 30 e 31 Maggio. Ci rincresce per gli sciatori e per gli appassionati di montagna, ma stiamo lavorando per poter aprire gli impianti in sicurezza». È con queste parole che la Skiarea Valchiavenna ha annunciato attraverso i suoi canali social l'imprevisto che obbliga a rinviare l'apertura degli impianti per questo scorcio inatteso di fine stagione invernale. 

Una notizia decisamente inattesa che giunge a pochi giorni dalla strage di Stresa, nell quale a perdere la vita, dopo la caduta della funivia del Mottarone, sono state 14 persone. Diverse le reazioni dei 300 appassionati che avevano già comprato lo skipass: «Avete avuto mesi con gli impianti chiusi, è adesso non funzionano? Assurdo» ha commentato uno sciatore su Facebook. «Meglio un controllo in più. Peccato per chi è salito con l'entusiasmo di riuscire finalmente a fare una bella sciata» il commento di un altra persona.

Come sottolineato dai gestori degli impianti, i biglietti acquistati e non goduti verranno integralmente rimborsati. Dopo una stagione invernale difficile e complicata, l’apertura degli impianti doveva essere un primo segno di ripartenza e di speranza per il territorio. "Saltano" così i primi due giorni di apertura. Gli impianti verranno attivati per la prima volta martedì 1 giugno per proseguire fino al 6 giugno e nel successivo weekend del 12-13 giugno. Rimane aperta la Cabinovia Madesimo-Larici per i soli pedoni contingentati in 1000 unità.

Le temperature basse e le abbondanti nevicate delle ultime settimane, capaci di raggiungere i 4 metri a 2.900 metri, e i 2 metri a 2.400 metri, avevano convinto i gestori della Skiarea Valchiavenna, a seguito dell’approvazione del Decreto Legge del 17 maggio che ha permesso la riapertura degli impianti di risalita a partire dallo scorso 22 maggio, di aprire, in via del tutto eccezionale, le piste in Val di Lei: un evento decisamente di rara occasione dato che risale agli anni Settanta l’ultima volta che la località di Madesimo rimase aperta per gli sciatori fino alla metà di giugno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problema tecnico sulla seggiovia della Val di Lei, rinviata l'apertura degli impianti

SondrioToday è in caricamento