Gordona, completamente guarita la ragazza contagiata dal coronavirus

Una buona notizia ha risvegliato il paese della Valchiavenna

Non solo cattive notizie. Dalla Valchiavenna è arrivata in mattinata una notizia positiva: se martedì 25 febbraio avevamo dato conferma del primo caso positivo COVID19 a Gordona, anche se asintomatico, ora possiamo confermare che per la famiglia il peggio è passato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dopo la quarantena obbligatoria e fiduciaria per l'intero nucleo familiare - fanno sapere dal Comune di Gordona - vi informiamo che è stata confermata la completa guarigione a seguito di esito negativo del tampone. Questo ci deve rendere ottimisti e consapevoli che dobbiamo RESTARE A CASA se vogliamo che il virus rallenti la sua diffusione». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus, in Lombardia in arrivo più restrizioni: stop a sport amatoriali e lezioni a distanza alle superiori

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Coronavirus, ecco la nuova ordinanza di Regione Lombardia: più limitazioni per i bar e stop allo sport di contatto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento