rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
morte in alta quota

Precipita sul Pizzo Truzzo, il comasco Giuseppe Roncoroni perde la vita

A lanciare l'allarme gli amici. La tragedia nel pomeriggio di mercoledì 18 maggio a 2700 metri di quota

È il comasco Giuseppe Roncoroni, 63 anni, l'uomo morto precipitato, nel primo pomeriggio di mercoledì 18 maggio 2022, sul Pizzo Truzzo, in Valle Spluga. L’uomo, del 1959, di Casnate con Bernare, con altre persone stava percorrendo una parte esposta in cresta, sul versante ovest, quando è precipitato per alcune centinaia di metri, a circa 2700 metri di quota.

Nella zona c'era ancora della neve e la dinamica dell’incidente è in fase di ricostruzione. Sono stati gli amici, spettatori inermi della tragedia, a lanciare immediatamente l'allarme. Sul posto l’elisoccorso di Sondrio di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza, con i tecnici della Stazione di Chiavenna del Soccorso alpino e i militari del Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza. Inutile purtroppo l'intervento, l'escursionista aveva già perso la vita in seguito alla violenta caduta.

Dopo un non semplice recupero la salma è stata ricomposta e portata presso l'ospedale di Chiavenna, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Roncoroni (Beppe per gli amici) era un appassionato di alta quota e di montagna in generale. Non era certamente la prima volta che si trovava in una situazione del genere. Nelle prossime ore si cercherà di capire cosa possa aver portato il comasco a cadere per l'ultima volta.

pizzo truzzo-2
La cresta da cui è precipitato l'escursionista comasco (Foto Areu, archivio)
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita sul Pizzo Truzzo, il comasco Giuseppe Roncoroni perde la vita

SondrioToday è in caricamento