menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Piantedo, giovani travolti da una piccola slavina sul Legnone: ora rischiano una multa

Avventura che costerà cara ad un 22enne, che ora si trova ricoverato presso l'ospedale 'Moriggia Pelascini' di Gravedona, ed al suo amico di 26 anni

Avevano deciso di tornare sulla neve, per praticare sci alpinismo, sfruttando le prime nevicate della stagione, in barba alle restrizioni anti contagio. Una sciata, la prima sciata dell'inverno, da compiere in mezzo alla settimana, senza dare troppo nell'occhio, che purtroppo si è rivelata decisamente diversa da come l'avevano pensata.

Un ragazzo di 22 anni di Colico si trova ora ricoverato presso l'ospedale 'Moriggia Pelascini' di Gravedona dopo esser stato travolto, nella mattinata di ieri, mercoledì 2 dicembre, da una piccola slavina mentre si trovava, insieme ad un amico, un 26enne residente a Madesimo, nei pressi del rifugio Scoggione a 2000 metri di quota nel territorio comunale di Piantedo. Il ragazzo cadendo avrebbe riportato un forte trauma ad una gamba rendendo così necessario l'intervento dei soccorsi.

Complici le avverse condizioni meteo, le operazioni di soccorso da parte degli uomini del Cnas sono durate parecchie ore. Il 22enne ha rischiato così anche l'ipotermia nonostante fosse ben attrezzato.

Ed ora i due rischiano una multa salata

Entrambi si trovavano infatti a praticare attività sportiva fuori dal loro comune di residenza nonostante le restrizioni imposte nell'ultimo DPCM. La loro posizione è al vaglio dei Carabinieri di Chiavenna, rischiano infatti una multa che, a conti fatti, si aggira intorno ai 500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento