Cronaca

Inaugurato il Giardino della Memoria di Villa di Tirano

Tra letture e rievocazioni storiche, scoperte le targhe in ricordo di cittadini ed eventi risalenti al 1943-45

Mattinata intensa e ricca di emozioni quella di ieri a Villa di Tirano: non soltanto, infatti, è stata celebrata la ricorrenza della Festa della Repubblica con la deposizione di una corona di fiori al Monumento dei Caduti di via Aldo Pera, ma a seguire è stato anche inaugurato il "Giardino della Memoria", realizzato presso l'obelisco tra via Europa e via Stretta.

L'inaugurazione

Sono state infatti realizzate e collocate sui lati dell'obelisco, una serie di targhe, opera dell'artista Fabio Peloso, che riportano messaggi di pace e di speranza e contro ogni forma di odio, affinché gli orrori della guerra, vissuti sulla propria pelle anche dai cittadini di Valtellina e Valchiavenna, non si ripetano più.

In tal senso, davvero importante la presenza alla manifestazione, voluta dal Comune di Villa di Tirano, dall'Ecomuseo della Resistenza in Mortirolo e dall'Associazione Fiammeverdi di Brescia e della Valcamonica, degli studenti della scuola media proprio di Villa di Tirano che hanno presentato i loro elaborati preparati proprio per l'occasione e poi hanno ascoltato con interesse e partecipazione le rievocazioni storiche della professoressa Fausta Messa, del professor Rilando Anni e di Fabio Branchi.

La cerimonia si è svolta alla presenza di varie autorità civili e militari e si è conclusa con la benedizione dell'arciprete di Villa, don Luigi Pedrone.

Giardino della Memoria-Villa di Tirano 4-2

Giardino della Memoria-Villa di Tirano 1-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il Giardino della Memoria di Villa di Tirano

SondrioToday è in caricamento