menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gerola, un Carnevale di travestimenti e maschere

Sabato grasso, il Palagerola, ampio polifunzionale in quota ha accolto circa 200 persone per il Carnevale

Un palco di protagonisti appassionati della montagna valtellinese, ospiti nel fine settimana a Gerola alta, la località “friendly” che diversifica la gamma delle proprie proposte rivolte al pubblico di turisti e amanti degli sport invernali.

Sabato grasso, il Palagerola, ampio polifunzionale in quota ha accolto circa 200 persone per il Carnevale festeggiato insieme agli artisti o aspiranti messi in campo da «Gerola’s got talent» show di talenti e spettacolo. La manifestazione correva tra coriandoli e stelle filanti, in una atmosfera che ha regalato sorrisi e coinvolto tanti, sia della località in quota, sia turisti e tante famiglie con bambini. La serata «prometteva “risate” e divertimento». A organizzare il tutto, l'Ecomuseo della Valgerola, centro operativo e di progettazione per le proposte di turismo alternativo e green.

Sul palco, adulti e bambini, tutti della compagnia “I Buontemponi” teatranti e amici locali, che erano stati protagonisti anche durante le vacanze di Natale. Avevamo portato in scena la commedia “Casa dolce Cassa” scritta da Laura Salvoro drammaturga e regista della compagnia teatrale Ottovolanti. Rapporti familiari “acidi”, turbolenze sotto il tetto. In questa occasione i Buontemponi si sono riversati sul palco, sono passati «il domatore con i tre leoni», i Tre tenori Gregorio, Pio e Ilario con il maestro Carol, le «ragazze del nuoto sincronizzato». Oltre agli sketch, i momenti musicali e le prove da circo, con equilibristi, funamboli, il mago Giulio Coniglio, “giocoliere illusionista”, ballerine classiche che si sono esibite nel Lago dei cigni”, debuttanti canori assoluti. La festa si è propagata dal palco coinvolgendo bambini e famiglie, ci sono stati giochi, lancio di coriandoli e un rinfresco con ristori e merende preparate dai volontari e dagli avventori.

Per il fine settimana in arrivo la Valgerola propone nuovi menù, sia alpini, con le piste del comprensorio Monte Pescegallo innevate e prese d'assalto da centinaia di appassionati, sia gastronomici. In zona, a Gerola e Fenile sono operativi i “Cuochi del bitto”, gastronomi e gourmet che hanno affinato negli anni la preparazione di piatti a base di Bitto, il rinomato formaggio d'alpe emblema della valle

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Val di Mello, dopo due anni iniziati i lavori per il sentiero per disabili

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento