rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Orario più funzionale

Frana di Fiumelatte: da lunedì i treni per Milano partiranno mezzora prima

La decisione è stata presa da Trenord per ovviare ai disagi legati all'interruzione della linea ferroviaria e consentire un arrivo nel capoluogo di regione negli orari tradizionali

In considerazione del tempo necessario richiesto per l’effettuazione degli interventi di messa in sicurezza della galleria di Fiumelatte e della linea, dopo la frana di venerdì scorso, il gestore del servizio ferroviario Trenord ha condiviso il nuovo orario ferroviario temporaneo, attualmente in corso di definizione, che entrerà in vigore a partire da lunedì 29 maggio al fine di ridurre i disagi per l’utenza (lavoratori pendolari, studenti e turisti).

In anticipo

In particolare, le corse in partenza dalla Valtellina in direzione Milano subiranno un’anticipazione di circa trenta minuti, in modo da consentire la coincidenza a Lecco e raggiungere, così facendo, la stazione di Milano Centrale negli orari tradizionali.

I treni in partenza da Milano Centrale in direzione Sondrio non subiranno cambiamenti di orario e gli accorgimenti previsti dovrebbero permettere di ridurre di trenta minuti i tempi di percorrenza attuali verso la Valtellina. Le corse ferroviarie insistenti sulla linea Colico-Chiavenna non subiranno sostanziali variazioni anche per quelle ordinariamente usufruite dagli studenti.

Delle suddette modifiche orarie, una volta definite, verrà data la più ampia informazione all’utenza da parte di Trenord, che si è anche adoperata per assicurare il mantenimento dell’operatività del numero attuale dei convogli ferroviari impiegati sulle tratte Colico-Chiavenna e Colico-Tirano. E’ stata valutata, altresì, la possibilità, da parte dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale della provincia di Sondrio, di rimodulare gli orari di alcune corse automobilistiche ordinariamente in coincidenza con quelle ferroviarie.

Tutto questo è emerso dalla riunione presieduta dal prefetto di Sondrio Roberto Bolognesi questa mattina per un aggiornamento e condivisione a livello territoriale della situazione relativa al servizio ferroviario sulla tratta Milano- Sondrio, a seguito dell’evento franoso verificatosi il 19 maggio in località Fiumelatte che ha comportato, come noto, l’interruzione della linea tra Lecco e Colico in direzione Valtellina e tra Lecco e Bellano in direzione Alto Lago. 

Alla riunione, tenutasi sia in presenza che in videoconferenza, hanno preso parte oltre ai vertici territoriali delle forze dell’ordine, il rappresentante della Provincia, il vice sindaco del Comune di Sondrio, i sindaci dei Comuni di Chiavenna, Morbegno, Tirano, il vice sindaco del Comune di Teglio, i dirigenti di RFI - Gruppo Ferrovie dello Stato, di Trenord, e dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale ATPL.

Nel corso della riunione è stato delineato, a scopo informativo, il quadro complessivo della situazione venutasi a determinare, per il quale sono in corso di definizione gli opportuni approfondimenti tecnici volti alla realizzazione degli interventi infrastrutturali di messa in sicurezza della linea a cura di “RFI -Gruppo Ferrovie dello Stato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana di Fiumelatte: da lunedì i treni per Milano partiranno mezzora prima

SondrioToday è in caricamento