menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto scattata dall'elicottero dopo la frana di oggi

Una foto scattata dall'elicottero dopo la frana di oggi

Frana di Gallivaggio, Sertori: "Finisce l'incubo della Valchiavenna"

Oggi pomeriggio la frana è scesa a valle

"Con la caduta oggi pomeriggio della frana del Galivaggio, in Provincia di Sondrio, finisce l'incubo dell'isolamento per i Comuni dell'alta Val Chiavenna"

Lo afferma l'assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni.

"Quanto accaduto conferma che le cautele, le precauzioni, i divieti che sono stati imposti al territorio in questo mese e mezzo, erano purtroppo giustificati, perchè alla fine la montagna ha deciso di franare, e conferma anche che tutte le attenzioni e prudenze che sono state adottate dai Sindaci attraverso le ordinanze, dal divieto di transito alla evacuazione dell'area, sono servite ad evitare la perdita di vite umane e qualsiasi genere di rischio per la pubblica incolumità. 

"La caduta della frana - continua Sertori - non significa che da domani tutto immediatamente ritornerà come prima, perchè è necessario un supplemento di pazienza che permetta di accertare che la parete sia completamente messa in sicurezza, ed eventualmente abbattere ammassi rocciosi ancora pericolanti. La buona, anzi buonissima notizia è che i danni che inevitabilmente hanno subito i fabbricati sottostanti non sembrano, a prima vista, essere stati catastrofici, in quanto la maggior parte dei detriti sembra essere stata intercettata dalle opere di difesa realizzata negli anni scorsi". 

"Il collasso di oggi - aggiunge Sertori - non deve inoltre distoglierci dall'obiettivo di realizzare il bypass che consentirà di aggirare l'area potenzialmente a rischio, perchè quando accaduto in queste settimane ci ha dimostrato l'utilità di avere un tracciato alternativo. Appena l'area sarà accessibile, verrà verificata l' effettiva consistenza della parete, delle strutture religiose e civili, della strada, del ponte, e potrà essere fissato un cronoprogramma per il ritorno alla normalità". "Un ringraziamento particolare - conclude - lo rivolgo ai cittadini di Madesimo e Campodolcino, ai Sindaci, agli Amministratori e tecnici della Comunità Montana, della Provincia, di ARPA e di Regione Lombardia, ed un ringraziamento infine alle Aziende che hanno lavorato per settimane in una situazione di estremo pericolo. La Madonna del Gallivaggio ha ancora il suo Santuario".

VIDEO| Crolla la montagna. Le impressionanti immagini della frana di Gallivaggio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Attualità

Bambini, apre a Sondrio il negozio di giocattoli "Città del sole"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento