rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Occhi aperti

Fondi e progetti del Pnrr: si vigila in provincia di Sondrio

Ieri una riunione del Tavolo di coordinamento guidato dal prefetto Roberto Bolognesi

Il Prefetto di Sondrio, Roberto Bolognesi, ha presieduto nella giornata di ieri una riunione del Tavolo di coordinamento per il monitoraggio sullo stato di attuazione dei progetti rivolti ai Comuni della provincia di Sondrio destinatari degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Erano presenti la direttrice della Ragioneria Territoriale dello Stato, la dottoressa Maria Giovanna Guglielmini, la funzionaria RTS, la dottoressa Loretta Zucchi e il comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Colonnello Giuseppe Cavallaro.

Nello specifico i compiti di monitoraggio si estrinsecano nelle seguenti attività:

  • fornire supporto alle Amministrazioni locali titolari di interventi PNRR per l’espletamento degli adempimenti in tema di monitoraggio, controllo e rendicontazione degli interventi di loro responsabilità, in coerenza con le linee guida e gli indirizzi operativi delle Amministrazioni centrali titolari di misure PNRR e del Servizio Centrale PNRR;
  • agevolare la divulgazione e l’efficace utilizzo delle funzionalità del sistema informativo ReGis per le attività di monitoraggio, controllo e rendicontazione in capo ai soggetti attuatori;
  • supportare l’efficace attuazione dei controlli amministrativo-contabili in capo alle Amministrazioni locali titolari di interventi PNRR, anche con riferimento alle attività di prevenzione e contrasto alle frodi, al conflitto di interessi, al doppio finanziamento e alla verifica del c.d. titolare effettivo degli aggiudicatari/contraenti;
  • fornire specifiche indicazioni per assicurare l’effettivo espletamento dei controlli antimafia previsti dalla normativa vigente;
  • supportare la verifica del rispetto dei principi trasversali del PNRR con particolare riferimento al rispetto del DNSH;
  • supportare il corretto raggiungimento dei Milestone e Target nelle tempistiche previste nell’Allegato alla CID e negli Operational Arrangements ove pertinenti con il singolo progetto di responsabilità dell’Amministrazione locale titolare di intervento PNRR;
  • promuovere incontri, attività formative e divulgative per il personale dell’Ente Locale titolare di interventi finanziati dal PNRR su processi, procedure, sistemi di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo degli interventi PNRR;
  • raccogliere e individuare eventuali fabbisogni di assistenza tecnica specifica relativamente alle fasi di progettazione ed esecuzione degli interventi di responsabilità delle Amministrazioni locali titolari di interventi PNRR, trasmettendoli nell’ambito territoriale di competenza alle rispettive Amministrazioni centrali titolari di misure PNRR per i seguiti di competenza;
  • segnalare tempestivamente, alla competente Amministrazione centrale titolare di misure PNRR e al MEF – Ragioneria Generale dello Stato – Servizio Centrale per il PNRR, eventuali criticità e ritardi che ostacolano l’esecuzione degli interventi ovvero il raggiungimento degli obiettivi programmati anche ai fini dell’attivazione dei poteri sostitutivi di sui all’articolo 12 del Decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77;
  • produrre e trasmettere, al Comitato di Coordinamento, rapporti periodici sulle attività svolte e sui risultati conseguiti, segnalando, ove pertinente, possibili soluzioni per il superamento di criticità e/o per la rimozione di ostacoli che minano l’efficacia attuativa degli interventi.

La riunione ha consentito anche di eseguire opportuni approfondimenti operativi con riferimento ai progetti riguardanti l’investimento “Piani per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia del Ministero dell’Istruzione e Merito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi e progetti del Pnrr: si vigila in provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento