Valmalenco, i carabinieri non riescono a calmare il figlio violento: sedato e ricoverato

L'intervento dei militari sono dopo la richiesta d'aiuto della madre

Nei giorni scorsi i carabinieri sono stati allertati da una signora 65enne della Valmalenco, spaventata dall’aggressività del figlio 23enne, pregiudicato, ubriaco e violento. 

L’intervento dei militari, finalizzato a calmare gli animi ed a riportare alla ragione il giovane non ha sortito gli effetti sperati. Alla vista dei militari, infatti, il ragazzo li ha minacciati ed aggrediti tanto da rendere necessario l’intervento di personale del 118.  

I sanitari, vista la situazione e lo stato di agitazione che non accennava a ridursi, hanno provveduto a sedarlo e trasportarlo presso l’ospedale di Sondrio dove è stato ricoverato. Dovrà rispondere di minacce, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna altri 11 decessi nelle ultime 24 ore

  • Nonna Maria, la valtellinese di ferro: a 101 anni ha sconfitto due volte il covid (e la Spagnola)

Torna su
SondrioToday è in caricamento