rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024

Edoardo Galli voleva andare su un'isola della Grecia

L'obiettivo del 16enne colichese era raggiungere l'isola di Keros. Il papà: "Ora ci andremo tutti e quattro". Il ritorno a casa: il video

Edoardo Galli è tornato nella sua casa di Colico. I suoi genitori dopo 8 giorni di angoscia e preoccupazione sono riusciti a riaverlo con loro. Un grosso sospiro di sollievo per le tante persone che, dal 21 marzo scorso, speravano in un lieto fino. La notizia del ritrovamento del giovanissimo studente del "Liceo Nervi-Ferrari" di Morbegno è giunta attorno alle ore 7.30 di ieri, venerdì 29 marzo. Il giovane è stato rintracciato dalla Polfer all'interno della stazione Centrale di Milano. A riconoscerlo una coppia di viaggiatori, la quale ha subito avvertito il personale di Fs Security e la polizia ferroviaria. 

Proprio nello scalo ferroviario meneghino Edoardo era stato visto l'ultima volta. L'ultimo frame, catturato dalle telecamere di videosorveglianza poco prima delle ore 10 del giorno della scomparsa, lo immortalava mentre scende da treno preso a Morbegno e si appropinquava verso l'uscita. Da lì il viaggio verso Est, fino al confine tra Croazia e Montenegro. Il giovane, a seguito dell’attivazione di tutti i canali di cooperazione internazionale di polizia da parte dei carabinieri del comando provinciale di Lecco, era stato controllato la notte del 27 marzo scorso dalla polizia croata al confine di Karasovici-Sutorina con il Montenegro. Una volta scoperto Edoardo ha così deciso di fare rientro a casa. Giunto in Centrale, dopo aver fatto il biglietto, è stato riconosciuto e fermato. L'abbraccio con i genitori e la sorella, avvenuto un paio d'ore più tardi negli uffici della polizia ferroviaria, vale più di mille parole. 

Diretto in Grecia

Intervistati dalla trasmissione "Chi l'ha visto?" i genitori, con il figlio sottobraccio, hanno voluto, ancora una volta ringraziare chi si è speso nelle ricerche. "Il ringraziamento più grande va a tutte le persone, a tutte le forze armate, che l'hanno cercato: ai carabinieri, alla prefettura, ai vigili del fuoco, a tutti quelli che hanno coordinato le ricerche. E poi un ringraziamento a tutti gli amici, alla scuola, alle istituzioni, a tutti quelli che hanno dimostrato affetto e che si sono impegnati in questa ricerca anche in maniera non ufficiale".

Poi è tempo per fare un po' di chiarezza. "Vostro figlio dov'era diretto?", chiede senza troppi giri di parole l'inviato Rai. "Aveva in mente di andare sull'isola di Keros, in Grecia (isola disabitata delle piccole Cicladi, ndr), che è un posto particolare, piccolo e isolato. Abbiamo capito che voleva andare al caldo". Ci ho fatto anche preoccupare, perché lui ha molta fiducia negli altri, ma con quello che c'è in giro la preoccupazione saliva giorno dopo giorno. Ora per fortuna è qui con noi. Sull'isola di Keros ci andremo tutti e quattro (compresa la sorellina, ndr)", ha raccontato con grande sollievo papà Alessandro.

Video popolari

Edoardo Galli voleva andare su un'isola della Grecia

SondrioToday è in caricamento