menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Edison presenta il sistema di cardioprotezie, gestito insieme Areu e ai Sindaci

Provvederà inoltre alla formazione degli operatori incaricati della gestione delle attività di emergenza extraospedaliera e dell’utilizzo dei DAE

Edison, tra i maggiori operatori energetici del nostro Paese, attiva in Lombardia con le centrali idroelettrici più antiche d’Europa fin dal 1898, presenta oggi ai Sindaci dei Comuni in cui opera in Valchiavenna e Valtellina, il sistema di cardioprotezione che donerà alle Amministrazioni Comunali e alle sedi della Provincia ed UTR di Sondrio. L’iniziativa, parte integrante del progetto di Edison “Energia per il cuore”, è gestita in collaborazione con l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza – AREU e permetterà ai nove Comuni della Provincia di Sondrio, in cui la società opera con i propri impianti, di entrare nella rete delle realtà cardioprotette grazie alla donazione di 11 dispositivi salvavita DAE (Defibrillatore Automatico Esterno) ai Comuni e alle sedi della Provincia e dell’UTR (Ufficio Territoriale Regionale Montagna) di Sondrio.

Edison provvederà inoltre alla formazione degli operatori incaricati della gestione delle attività di emergenza extraospedaliera e dell’utilizzo dei DAE, tramite centri di formazione riconosciuti e accreditati degli organismi di Volontariato, come ad esempio la Croce Rossa Italiana.

Alla presentazione hanno partecipato Marco Stangalino, Direttore della Divisione Idroelettrica e Fonti Rinnovabili di Edison, Luca Della Bitta, Presidente della Provincia di Sondrio, e i Sindaci di AlbosaggiaApricaCaioloCastello dell’AcquaNovate MezzolaPiatedaPonte in ValtellinaTeglioVerceia.

Edison ribadisce l’interesse per questo territorio” ha dichiarato Marco Stangalino, Direttore della Divisione Idroelettrica e Fonti Rinnovabili di Edison – “E’ nostra intenzione continuare a operarvi in un’ottica di lungo periodo. Il nostro legame con la Valchiavenna e la Valtellina si rinnova di anno in anno grazie a iniziative che nascono dal rapporto di collaborazione virtuoso tra la nostra società e le autorità locali”. “Vogliamo creare valore di lungo termine, valore ‘condiviso’ con il territorio perché Edison è parte attiva e integrante delle comunità in cui opera” - continua Stangalino – “Un ruolo che interpretiamo in termini di ascolto, comprensione dei bisogni e risposta concreta alle tematiche rilevanti per i territori in cui si trovano i nostri impianti.” 

Attiva nel settore idroelettrico dal 1898, Edison vanta un’esperienza consolidata nella produzione di energia rinnovabile. Il parco idroelettrico Edison è composto da oltre 70 centrali per una potenza installata di 1.100 MW. Nel 2016 le centrali idroelettriche Edison hanno prodotto 2,5 TWh di energia elettrica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento