rotate-mobile
la tragedia

Morte in galleria, l'inversione di marcia e lo schianto contromano

Sono madre e figlia le vittime del tragico incidente in galleria lungo la Statale 36

Sono madre e figlia residenti nel Lecchese, a Garlate, ed originarie del Senegal, le vittime del tragico schianto avvenuto in una galleria della SS36, nel territorio comunale di Dervio. Classe 1966 e 1994, per loro non c'è stato purtroppo più nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate a seguito del violento impatto frontale avvenuto in zona lago sulla corsia nord, in direzione Sondrio.

Come riportano i colleghi di LeccoToday l'utilitaria sulla quale viaggiavano Sene Aida (madre) e Lueve Maimouna (figlia) ha impattato contro un'Audi condotta da un uomo di 47 anni residente a Seregno (Monza e Brianza), poi trasferito in codice giallo all'ospedale di Gravedona con traumi al torace e a una gamba.

Manovra fatale

Sarebbe stata l'auto con a bordo le due donne ad aver imboccato la SS36 contromano. Stando alle prime ricostruzioni dell'accaduto, sarebbe stata l'utilitaria sulla quale viaggiavano madre e figlia - quest'ultima alla guida - ad aver imboccato la strada contromano, probabilmente dopo un'inversione di marcia in una piazzola di sosta della SS36.

Il 47enne, che viaggiava regolarmente, si sarebbe dunque visto arrivare contro la vettura contromano e non avrebbe potuto evitarla. Terribile e violento lo schianto. Imponente e immediato l'intervento dei soccorsi, ma purtroppo per le due donne non c'è stato scampo.

Il valtellinese che ha cercato di fermare le due donne morte contromano

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte in galleria, l'inversione di marcia e lo schianto contromano

SondrioToday è in caricamento