Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Sernio

Apecar precipita per 50 metri dai meleti, 87enne muore a Sernio

Il mezzo condotto da un 96enne è finito nell'invaso gestito da A2A: i dettagli

Con il passare delle ore emergono i dettagli della tragedia occorsa nel pomeriggio di giovedì 13 giugno a Sernio, dove una donna ha perso la vita a bordo di un veicolo. Innanzitutto si conoscono le iniziali della vittima, R. C., classe 1937. In secondo luogo si è fatta luce sulla dinamica. Stando alle ricostruzioni l'anziana si trovava a bordo di un'Apecar, guidata da un amico, un uomo di 96 anni, M.D. le sue iniziali, lungo i ripidi meleti che sovrastano l'invaso gestito da A2A. Per cause ancora al vaglio dei carabinieri di Tirano, guidati dal capitano Riccardo Angeletti, il quadriciclo è precipitato lungo il pendio per circa 50 metri, finendo la propria corsa nelle acque dell'Adda.

Per estrarre i due anziani dall'Apecar semi sommersa sono subito intervenute due squadre del Comando di Sondrio dei vigili del fuoco, dotate di un battello pneumatico, mentre veniva allertato il reparto volo Lombardia. Da Malpensa è decollato il "Drago 141", con a bordo personale elisoccorritore e sommozzatori, per fornire assistenza e supporto nelle operazioni di soccorso. Purtroppo per la donna non c'è stato nulla da fare. Inutili i soccorsi portati dai sanitari giunti con un'ambulanza, un'auto infermieristica e l'elicottero Areu di stanza alla base di Caiolo. Troppo violenti i traumi riportati nell'incidente. L'anziano conducente dal canto suo non ha mai perso conoscenza. In grandissimo stato di shock è stato portato con l'elicottero presso l'ospedale "Eugenio Morelli" di Sondalo dove si trova ora ricoverato per i traumi riportati al cranio ed al volto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apecar precipita per 50 metri dai meleti, 87enne muore a Sernio
SondrioToday è in caricamento