Ruba bresaole al supermercato e cerca di rivenderle in stazione, denunciato 50enne a Morbegno

Il pregiudicato è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Sondrio per furto, sanzionato per ubriachezza e allontanato dalla ferrovia

Una scena inusuale si è consumata nel pomeriggio di venerdì 10 gennaio 2020 presso la stazione ferroviaria di Morbegno.

Affollata di studenti, turisti e pendolari la stazione era pattugliata dai Carabinieri del locale Comando per garantire la sicurezza quando, tra le persone che salivano e scendevano dai convogli, tra coloro che accompagnavano amici e familiari, si è palesato un uomo che si aggirava dentro e fuori la stazione ferroviaria.

In solitaria e per nulla interessato ai treni si avvicinava alle persone presenti, infastidendole, muovndosi in maniera tanto incerta da sembrare ubriaco, nonostante fossero le prime ore del pomeriggio.

L’uomo, un 50enne pregiudicato del posto, veniva fermato e controllato dai Carabinieri. Nello zaino i militari hanno trovato quasi 10 tranci di bresaola di pregio e diverse lattine di birra.

Quello che è emerso, in base agli accertamenti dei carabinieri, è che l’uomo nella mattinata, in più occasioni per passare inosservato, aveva rubato le bresaole e le birre presso un supermercato della zona: i tranci di bresaola, del valore unitario di circa 20 euro, venivano venduti alla modica cifra di 5 euro ai passeggeri dei treni, mentre le birre erano destinate all’uso personale.

La merce recuperata, il cui valore complessivo veniva quantificato in quasi 200 euro, è stata restituita all’esercizio commerciale mentre l’uomo veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Sondrio per furto, veniva sanzionato per ubriachezza nonché gli veniva notificato un ordine di allontanamento dalla stazione ferroviaria di Morbegno e relative pertinenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è il primo caso di coronavirus in provincia di Sondrio: positivo al tampone un 17enne della Valdidentro

  • Coronavirus, parlano i genitori del 17enne di Valdidentro contagiato: «Appresa la positività dai media. Sconcertati per questo modus operandi»

  • Coronavirus, altri due ragazzi di 17 anni contagiati in provincia di Sondrio

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Coronavirus in provincia di Sondrio, si attende l'esito di 9 tamponi

Torna su
SondrioToday è in caricamento