Cronaca

Ritrovato il corpo avvistato nel pomeriggio nell'Adda

Il cadavere recuperato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Carabinieri al lavoro per risalire all'identità dell'uomo

Si sono concluse poco dopo le 17, le ricerche del corpo avvistato nel primo pomeriggio di oggi nel fiume Adda: il cadavere, appartenente a un uomo, è stato avvistato dall'elicottero della squadra S.A.F. (Speleo Alpino Fluviale) arrivato da Malpensa, in provincia di Varese, appena fuori dal territorio comunale di Sondrio, circa 200 metri oltre il parco Bartesaghi.

A quel punto sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Sondrio e di Milano, giunti per aiutare i colleghi, sono confluiti con i loro mezzi nel punto dell'avvistamento e hanno recuperato sulla sponda destra del fiume Adda, il corpo che intanto era stato bloccato da un componente della squadra S.A.F. calatosi con il verricello dall'elicottero.

Non si conoscono ancora nè l'identità nè l'età presunta dell'uomo ritrovato cadavere in acqua, anche perchè nè i Vigili del Fuoco nè le Forze dell'Ordine sono state allertate per un caso di scomparsa o allontanamento e l'avvistamento che ha fatto scattare le ricerche è stato del tutto casuale.

Erano, infatti, da poco passate le ore 14 di oggi, venerdì 2 luglio 2021, quando un passante ha scorto nell'acqua un corpo galleggiare nella zona del ponte che collega Sondrio ad Albosaggia, in zona Porto.

Subito è scattato l'allarme. Diverse squadre dei vigili del fuoco si sono messe alla ricerca della persona avvistata, sia via acqua che via terra, nel territorio compreso tra il luogo di avvistamento fino all'invaso di Ardenno.

Dopo oltre tre ore le ricerche hanno permesso di recuperare il corpo. Toccherà ora ai Carabinieri, già coinvolti nelle ricerche stesse, risalire all'identità dell'uomo ritrovato cadavere e alle cause che hanno determinato il decesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato il corpo avvistato nel pomeriggio nell'Adda

SondrioToday è in caricamento