Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Consorzio turistico Valchiavenna: Moro riconfermato presidente

Con l’unanime consenso dell’assemblea si è chiuso un anno ricco di soddisfazioni

Attività che si ampliano, eventi che aumentano, un bilancio di quasi 800 mila euro che cresce di anno in anno e un consenso unanime: questo ha detto l’assemblea dei soci del Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna che si è riunita ieri presso la Galleria storica dei civici pompieri della Valchiavenna. Approvati all’unanimità il bilancio e le candidature proposte dalle diverse categorie per il nuovo Consiglio di amministrazione che rimarrà in carica per i prossimi tre anni, eletto per acclamazione il presidente Franco Moro. Insieme a lui sono stati riconfermati altri sei consiglieri: Gaetano Faldarini, Emanuele Levi e Robertino Bruni in rappresentanza dei Comuni, Carlo Trincavelli per gli albergatori dell’alta valle, Igor Micheroli per l’Unione commercianti e Stefano Coldagelli per Confartigianato. Hanno fatto il loro ingresso quattro nuovi componenti: Mario Pighetti, indicato dalla Comunità Montana, Fabio Moro in rappresentanza degli operatori per Confindustria Lecco-Sondrio, Guglielmina Pasini per gli albergatori della bassa valle e Andrea Sorrenti, neo presidente della Pro Chiavenna, in sostituzione di Sandra Scaramellini, che è stata ringraziata dal presidente Moro per l’impegno nel consorzio.

«Ringrazio i soci per la fiducia - ha detto il presidente Moro appena riconfermato -: vi assicuro il massimo impegno per un incarico che mi piace tantissimo. La nostra valle ha grandi risorse e noi, tutti insieme, dobbiamo valorizzarle nel migliore dei modi. Come Consorzio turistico continueremo a lavorare e a impegnarci su questo fronte».

Il racconto di un anno è toccato al direttore Filippo Pighetti che ha ripercorso le tappe principali attraverso eventi di grande successo, iniziative avviate e progetti pronti a partire, alternando alle parole i brevi video promozionali realizzati per promuovere la Valchiavenna. Dalla comunicazione, con l’impegno per il magazine, i siti web Valchiavenna, Valchiavenna Vacanze, Valchiavenna Bike e Via Spluga, i profili social, sette in totale, e i video promozionali, alla partecipazione alle fiere, dalla gestione dei musei e delle visite guidate all’impegno per la Via Spluga e la Via Bregaglia, dalla promozione della bike al turismo sportivo fino alle tante manifestazioni, alcune organizzate in prima persona, altre coordinate per conto di enti ma tutte sostenute nella promozione e nella comunicazione. Un’attività intensa che comprende anche il servizio di sportello informazioni e di biglietteria, al quale si sono rivolti oltre 40 mila utenti, e la partecipazione ai bandi della Regione Lombardia e della Fondazione Cariplo e ai programmi Interreg con enti pubblici e organismi privati. Sempre più fruttuosa è la collaborazione con i Comuni e con la Comunità Montana, con le associazioni di categoria e gli operatori privati. Fra i numerosi eventi di grande successo che hanno richiamato in Valchiavenna migliaia e migliaia di persone sono stati citati Rezia Cantat, la grande carovana corale delle Alpi, la Sagra dei Crotti, che si è affermata per la qualità delle proposte, e il Dì de la Brisaola, divenuto un appuntamento di rilievo nel calendario provinciale. Il direttore Pighetti ha espresso l’auspicio di trasformarli in eventi mediatici e turistici per andare oltre la dimensione della prossimità che ancora li caratterizza e aumentare i soggiorni. Alla vigilia della stagione della neve non è mancato un richiamo alla promozione dello sci in collaborazione con la Ski Area per i pacchetti ‘Free ski’, hotel e skipass per due giorni. Il direttore ha concluso il suo intervento illustrando gli obiettivi per il futuro: capitalizzare il lavoro svolto e metterlo al servizio di un progetto di comunicazione di valle che coinvolga il Consorzio turistico di Madesimo e la Ski Area.

I primi passi sono già stati compiuti: «Ci stiamo impegnando in questa direzione - ha detto il direttore Pighetti ai soci -: l’obiettivo finale è quello di avere un solo sito web per tutta l’offerta turistica della Valchiavenna e una gestione unica per i social network che sono diventati una delle risorse più importanti per la promozione. Il nostro progetto è già stato presentato agli altri partner». Da ultimo i ringraziamenti rivolti ai dipendenti, a tutte le persone che hanno collaborato e in particolare al presidente Moro, “per la presenza costante e l’impegno quotidiano”, alla Comunità Montana della Valchiavenna “per il sostegno economico” e al suo presidente Severino De Stefani “per l’entusiasmo con il quale accoglie tutte le iniziative del consorzio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio turistico Valchiavenna: Moro riconfermato presidente
SondrioToday è in caricamento