rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Chiesa in Valmalenco

Valmalenco, 48enne in coma etilico nel rifugio a bordo pista

Gli eccessi di un uomo a San Giuseppe in località Barchi. La difficoltà dei soccorsi a causa del maltempo

Un pomeriggio di eccessi in rifugio, terminato malamente in ospedale. È quello trascorso da un 48enne nella giornata di ieri, giovedì 18 gennaio 2024, in Valmalenco, in località Barchi. La richiesta d'aiuto è scattata pochi minuti prima delle ore 18 quando l'uomo è collassato all'interno del locale, cadendo improvvisamente nel mezzo della sala, per colpa dell'abuso di alcol. Le sue condizioni sono parse subito gravi ai presenti, tanto da esser classificate dalla centrale operativa Areu come codice rosso, indice di massima gravità. A causa delle avverse condizioni meteo le operazioni di soccorso si sono rivelate più complicate del previsto.

L'elicottero Areu, decollato dalla base di Caiolo, non ha potuto raggiungere immediatamente il malcapitato. Il medico, coadiuvato dai soccorritori della Croce Rossa, una volta presa conoscenza della situazione ha preferito intubare l'uomo, rimasto inerme sul pavimento privo di sensi. Per il trasporto in ospedale prezioso è stato l'intervento degli agenti della polizia di stato, operanti lungo le piste del comprensorio sciistico di Chiesa in Valmalenco, e del soccorso alpino. Sono stati loro a condurre il 48enne all'elicottero, prima con la motoslitta, poi con il gatto delle nevi ed infine con l'ambulanza. Un lungo "viaggio" in sicurezza che ha permesso di far giungere il ferito presso l'ospedale "Eugenio Morelli" di Sondalo quasi tre ore dopo la chiamata ai soccorritori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmalenco, 48enne in coma etilico nel rifugio a bordo pista

SondrioToday è in caricamento