menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura TeleUnica, grossa perdita per il territorio

Sono quindici le persone che perderanno il lavoro

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa a firma della Cgil di Sondrio relativo alla chiusura di Tele Unica, storica emittente delle province di Sondrio e Lecco.

"Perdiamo un’importante azienda, fonte di informazione puntuale, capillare e di alta professionalità. 
A seguito dell’annuncio dell’imminente chiusura di Teleunica, la televisione attiva sulle province di Lecco e Sondrio che cesserà le trasmissioni dopo Natale, non possiamo celare il dispiacere per quello che parrebbe l’irreversibile percorso della società. Purtroppo nessuno è riuscito a salvare la società, garantendo così anche la pluralità dell’informazione".


"Sono quindici le lavoratrici e lavoratori coinvolti.  La notizia della chiusura giunge al termine di un lungo percorso di utilizzo di ammortizzatori sociali, condiviso dall’inizio del 2014, perché si potessero trovare nuove opportunità per proseguire con l’attività. Ci sono stati parecchi sacrifici, incertezze, momenti difficili, ma fino ad oggi speravamo tutti di trovare il modo per continuare a garantire la presenza sul territorio di questa importante emittente televisiva che copre due province in Lombardia, Sondrio e Lecco. 
Quello che preoccupa profondamente è il futuro dei lavoratori, a cui dimostriamo la nostra vicinanza e solidarietà, oltre alla perdita di un patrimonio collettivo che la squadra degli stessi, grazie ad alte professionalità e competenze, garantiva al territorio in termini di informazione indipendente e cultura".

"L’azienda ora ha avviato una procedura per licenziamento collettivo per cessazione di attività con termine entro inizio gennaio. Se si confermerà il percorso, e non si troveranno altre soluzioni, l’unica via sarà quella della Naspi (disoccupazione), con evidenti difficoltà per i lavoratori e le lavoratrici e con una grossa sconfitta per tutto il territorio, che perderà una fonte importante di informazione indipendente e plurale". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento