Coronavirus, in arrivo un'ordinanza di Regione Lombardia per chiudere le scuole lombarde e sospendere gli eventi

A livello precauzionale verranno sospesi tutti i servizi educativi e delle scuole di ogni ordine e grado, corsi, manifestazioni e iniziative pubbliche, apertura dei musei

Emergenza Coronavirus: dopo il primo caso accertato di contagio in provincia di Sondrio, nelle prossime ore saranno presi alcuni provvedimenti varati dalla Regione Lombardia e validi in tutti i confini regionali. Niente scuola, niente eventi, niente manifestazioni pubbliche. Regione Lombardia si "blinda" per rispondere all'emergenza Coronavirus.

Nella tarda mattinata, dopo l'annuncio della chiusura delle scuole a Milano e di praticamente tutte le università in regione, il Pirellone ha predisposto un'ordinanza particolarmente "stringente", firmata dal presidente Attilio Fontana di concerto con il ministro della salute Roberto Speranza, che è valida per tutto il territorio lombardo e dispone la "chiusura di tutte le scuole e i luoghi di aggregazione". 

I provvedimenti previsti

  • la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico; 
  • sospensione dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per gli anziani ad esclusione degli specializzandi e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza;
  • sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura;

L'ordinanza, i cui contenuti puntuali saranno resi noti nelle prossime ore, sarà soggetta a modifiche al seguito dell'evolversi dello scenario epidemiologico.

Le raccomandazioni della Regione

Si raccomanda a tutti i cittadini di rispettare le misure igieniche per le malattie a diffusione respiratoria quali:

  • lavarsi spesso le mani con soluzioni idroalcoliche
  • evitare i contatti ravvicinati con le persone che soffrono di infezioni respiratorie
  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • coprirsi naso e bocca se si starnutisce o tossisce
  • non prendere antivirali o antibiotici se non prescritti
  • contattare il numero verde regionale solo per la zona di Codogno interessata dall'ordinanza 800.89.45.45 o il 112 se si ha febbre o tosse o si è tornati dalla Cina da meno di 14 giorni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Sondrio, dà fuoco al palazzo comunale: preso grazie ad un cittadino coraggioso

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Coronavirus, ancora 7 morti in provincia di Sondrio nell'ultima giornata

Torna su
SondrioToday è in caricamento