rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Storia a lieto fine / Chiesa in Valmalenco

Chiesa in Valmalenco più forte dei vandali: l'albero di Natale alla Pizza si farà

Nei giorni scorsi ignoti avevano danneggiato l'impianto di illuminazione, ma questo non fermerà i volontari anche grazie alla gara di solidarietà "scatenatasi" tra i cittadini

Un bruttissimo episodio che ha gettato nello sconforto gli amministratori di Chiesa in Valmalenco e i volontari della contrada Sasso, ma che alla fine grazie alla buona volontà dei volontari stessi e alla generosità dei cittadini non pregiudicherà la realizzazione del tradizionale albero di Natale alla Pizza.

Nei giorni scorsi, infatti, i volontari della contrada Sasso si sono recati proprio sul luogo preposto alla tradizionale realizzazione dell'albero di Natale, ma una volta giunti sul posto si sono resi conto che qualcuno aveva danneggiato l'impianto di illuminazione dell'albero stesso, recidendolo irrimediabilmente in più punti. "Non credevo che tra i nostri cittadini ci fossero persone, o anche una sola persona, capaci di tali bassezze - questa la dura condanna del sindaco di Chiesa in Valmalenco Renata Petrella affidata a un post sul gruppo Facebook Chiesa Valmalenco Blog -; non credevo che l’invidia potesse far arrivare al punto danneggiare un’intera comunità (compresi i bambini, che lo adoravano, e i turisti, che lo ammiravano stupiti). Chiunque sia stato e’ una persona piccola, fallita, ignorante: un povero miserabile. Che schifo!".

Lieto fine

Alla rabbia del primo cittadino si accompagnava anche la delusione dei volontari di Sasso che, in un primo momento pensavano, per l'appunto, di non poter più realizzare l'albero di Natale almeno quest'anno. In un paio di giorni, però, la situazione è cambiata e si è giunti al lieto fine: i volontari hanno incontrato il sindaco Petrella e hanno deciso di mettersi all'opera: "Ho appena terminato l’ incontro con i volontari di Sasso - così sempre il sindaco Petrella in un successivo post su Chiesa Valmalenco Blog -. Hanno sentito fortemente la vicinanza di tutta la cittadinanza e si sono rincuorati. Hanno bisogno di ricomprare le luci e una fototrappola (ne verranno installate due). Chi volesse contribuire (ognuno per quel che può, davvero basta poco) può farlo presso il negozio “ Elettronica Sosio”, in via Roma, che raccoglierà le offerte fino a concorrenza delle suddette spese. Perché la feccia deve restare feccia e non l’avrà vinta mai".

Rimane, dunque, il bruttissimo episodio dei danneggiamenti, ma ora, a poco meno di un mese dal 25 dicembre, Chiesa in Valmalenco ha già la sua prima storia a lieto fine del Natale 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa in Valmalenco più forte dei vandali: l'albero di Natale alla Pizza si farà

SondrioToday è in caricamento