rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Sindacato in lutto / Morbegno

La Cgil della provincia di Sondrio piange la scomparsa di Paolo Sironi

Tra i primi bancari iscritto al sindacato, da pensionato è stato capolega per la sede di Morbegno

Lutto per il sindacato valtellinese, in particolafre per la Cgil di Sondrio e lo Spi che piangono la morte di Paolo Sironi. Quest'ultimo è stato un militante sindacale, tra i primi bancari di Sondrio iscritti alla Cgil.

L'omaggio

"Moderato nel porsi, ma estremamente determinato e intransigente nella difesa dei valori Costituzionali e dei diritti sociali. Da pensionato è stato capolega per il sindacato dei pensionati a Morbegno: persona attenta ai bisogni della cittadinanza, connotata da un elevata statura morale e un impegno civico encomiabile, Paolo era stimato da tutta la popolazione per l’impegno, la generosità e l’esempio che ha sempre dato e il suo attivismo, particolarmente dinamico, è stato fondamentale per il radicamento del sindacato nella bassa valle. - così lo ricorda proprio la Cgil di Valtellina e Valchiavenna - Militante socialista, da sempre impegnato per il bene di Morbegno e dei morbegnesi, è stato consigliere comunale distinguendosi per attivismo civico e sociale e per l’attenzione e la sensibilità nei confronti della parte più debole della società".

Da sempre una delle persone più impegnate nella difesa e nella promozione dei valori della Costituzione nel morbegnese, presidente per anni della sezione Anpi, Paolo si è particolarmente impegnato nel trasmetterne i valori alle nuove generazioni, coinvolgendo in particolare le scolaresche della città in preparazione del XXV aprile. - prosegue l'omaggio che l'organizzazione sindacale ha voluto rivolgere a Sironi - Nel sindacato, e più in generale nella società, oggi resta un vuoto difficile da colmare, ma il lavoro e i valori portati avanti da Paolo impongono alle nuove generazioni di raccoglierne il testimone proseguirne l’impegno. La Camera del Lavoro lista a lutto le proprie bandiere e si stringe con affetto alla famiglia, alla moglie, alle figlie ed ai nipoti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil della provincia di Sondrio piange la scomparsa di Paolo Sironi

SondrioToday è in caricamento