rotate-mobile
La notte di San Silvestro

Tra risse e ubriachi, movimentato il Capodanno in Valtellina

Sono stati numerosi, la notte scorsa, gli interventi di sanitari e forze dell'ordine

Feste di piazza, brindisi, felicità e momenti di spensieratezza, ma anche molto lavoro per operatori sanitari e forze dell'ordine in provincia di Sondrio nella notte di San Silvestro per alcuni comportamenti sopra le righe di giovani, ma non solo.

La rissa

A inaugurare il 2023, quando era passato solamente un quarto d'ora dall'inizio del nuovo anno, una rissa al centro sportivo di Vassalini a Chiesa in Valmalenco: sono stati allertati i carabinieri della compagnia di Sondrio e i soccorritori in codice giallo, quello di media gravità: ad avere la peggio è stato un uomo di 42 anni che è stato trasportato all'ospedale di Sondrio dove è giunto all'1 di notte in codice verde, dunque in condizioni non serie. Comunque, di certo non il miglior modo di festeggiare la notte di San Silvestro.

Nel corso della notte, poi i carabinieri, questa volta della compagnia di Tirano, sono stati allertati per due aggressioni: la prima alle 3,45 a Valdisotto che ha coinvolto due giovani di 24 anni. Sono intervenute due ambulanze e una di queste ha trasportato un ragazzo all'ospedale di Sondalo in codice verde. Il secondo episodio violento si è verificato alle 5,16 a Livigno e ancora una volta tra i protagonisti c'è stato un ragazzo di 24 anni che è poi stato trasportato al punto di primo intervento di Livigno in codice verde.

Intossicazione etilica

Gli eventi appena riportati sono stati causati anche dall'elevato  consumo di alcol nei festeggiamenti ed è stata proprio quest'ultima la causa di altri interventi dei soccorritori nel corso della notte di San Silvestro: già all'1 a Livigno in via Plan c'è stata preoccupazione per un ragazzo di 18 anni con i soccorsi allertati addirittura in codice rosso, quello di massima gravità. Fortunatamente, le condizioni del ragazzo sono migliorate nel giro di alcuni minuti tanto che non è stato necessario nemmeno il trasporto in ospedale.

Un'ora e mezza più tardi, attorno alle 2,30, altro codice rosso per intossicazione etilica, stavolta a Valdiostto e per una ragazza di soli 20 anni: soccorsa dal personale medico di Areu, la giovane è stata trasportata all'ospedale di Sondalo dove è giunta alle 4 in codice giallo.

Infine, la nottata si è conclusa con altri due interventi per altri due ragazzi ubriachi a Livigno, rispettivamente alle 4,16 e alle 5,37: i soccorsi sono stati allertati in codice giallo, sul posto è intervenuta un'ambulanza, ma in nessuno dei due casi si è reso poi necessario il trasporto in ospedale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra risse e ubriachi, movimentato il Capodanno in Valtellina

SondrioToday è in caricamento