Cronaca

Cade dal pilone della funivia Diavolezza, grave operaio italiano dopo un volo di 50 metri

Il brutto incidente mercoledì 2 giugno a Pontresina, nel Canton Grigioni, mentre passava il "trenino rosso del Bernina"

Il pilone da cui è precipitato l'operaio

Un operaio 59enne italiano, dipendente degli impianti di risalita "Diavolezza-Lagalb AG", è caduto da circa 50 metri di altezza, da un sostegno (pilone) della funivia mentre compiva alcuni lavori di manutenzione. Il grave incidente attorno alle ore 13,30 di ieri, mercoledì 2 giugno, a Pontresina, nel Canton Grigioni.

L'uomo si trovava sul sostegno insieme ad altri tre colleghi, intenti a compiere dei lavori di manutenzione su un supporto della funivia Diavolezza quando, all'annuncio del passaggio di un  treno della ferrovia retica ("trenino rosso del Bernina"), è caduto nel vuoto. Violento è stato l'impatto con la neve ancora a terra tanto da renderlo gravemente ferito.

Un equipaggio della Rega, il soccorso alpino elvetico, ha effettuato sul posto tutte le misure mediche d'urgenza necessarie per permettere il trasporto del ferito in elicottero fino all'ospedale di Coira. Insieme alla Commissione svizzera d'inchiesta sulla sicurezza (SUST) e alla procura, la polizia cantonale dei Grigioni determinerà l'esatta dinamica di quanto accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dal pilone della funivia Diavolezza, grave operaio italiano dopo un volo di 50 metri

SondrioToday è in caricamento