rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca Samolaco

In quota per tracciare sentieri precipita e muore

A perdere la vita dopo una lunga caduta nei pressi del Piz de Sambrog un uomo di 66 anni. Inutile il trasporto in ospedale

Un uomo di 66 anni ha perso la vita dopo esser precipitato in Val Cama, al confine tra la Svizzera e la Valchiavenna. Mancavano pochi minuti alle ore 15 di sabato 8 ottobre quando lo svizzero, nei pressi del Piz de Sambrog, sul versante della Val Bodengo, ha perso l'equilibrio cadendo in una zona molto ripida per oltre 100 metri, nel territorio del comune grigione di Grono.

Era giunto in quota (2300 metri) insieme ad altre persone per occuparsi della demarcazione dei sentieri. Nello specifico la comitiva stava costruendo un sentiero di montagna a tappe, lungo il crinale italo-svizzero, per collegare San Bernadino con il Ticino. 

A chiedere aiuto gli amici presenti. In pochi minuti la Rega, il soccorso alpino elvetico, è riuscita a recuperare il 66enne ancora in vita, trasferendolo d'urgenza in elicottero presso l'ospedale di Lugano. Sfortunatamente le ferite riportate dall'uomo non gli hanno dato scampo. È morto poco dopo il suo arrivo in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In quota per tracciare sentieri precipita e muore

SondrioToday è in caricamento