menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine archivio

Immagine archivio

Fermati bracconieri senza documenti in un'area protetta: denunciati due anziani a Grosotto

Nei guai S.P.A., classe ’49, e R.G., classe ’38, sorpresi dagli agenti di polizia con le armi in mano

Era domenica 13 ottobre 2019 quando la Polizia di frontiera di Tirano, su indicazione del comando di Polizia provinciale, ha raggiunto e sorpreso due uomini, S.P.A., classe ’49, e R.G., classe ’38, mentre stavano pratincando attività di bracconaggio all'interno dell'area protetta in località Piazz, all'interno del territorio del Comune di Grosotto.

A fa scoprire i due fuorilegge alcuni escursionisti, preoccupati da alcuni colpi di arma da fuoco uditi a poca distanza.

I due, sorpresi con le armi ancora in pugno, sono stati denunciati e, oltre che per il reato di bracconaggio, dovranno rispondere, rispettivamente: il primo per porto abusivo di armi da fuoco, in quanto sprovvisto del titolo autorizzatorio per praticare la caccia e strumenti atti ad offendere perché trovato in possesso di due coltelli, mentre il secondo per omessa custodia di armi. Al secondo, inoltre, gli agenti della Divisione P.A.S. della Questura di Sondrio hanno ritirato il porto d’armi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Valchiavenna in lutto per la morte di Guglielmo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento