menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Berbenno, spara alla compagna e fugge con la figlia

Il giovane avvocato avrebbe sparato durante un litigio con la donna

È stato l’avvocato Riccardo Tarotelli, 41 anni, l'uomo che nella serata di mercoledì nel corso di una lite ha estratto la pistola e ha sparato alla compagna. La donna, Jessica Maurovich, 29 anni, originaria di Trieste,  sembrerebbe volesse lasciarlo. 

Due i colpi esplosi dalla pistola, regolarmente detenuta, che avrebbero colpito proiettili la donna al collo e al petto. 

Alcuni vicini di casa della coppia hanno udito chiaramente le urla e poi gli spari e hanno dato l'allarme. 

Giunti sul posto i carabinieri hanno trovato solamente la donna ferita. L'uomo era fuggito con la figlia di quasi due anni

Dalla località Piasci I carabinieri giungono fino ai Prati di Gaggio di Monastero, a 1100 metri di quota, dove la famiglia Tarotelli possiede una baita.

Dopo qualche trattativa, l'uomo si "arrende" grazie anche l'intervento di suo padre. 

 Le accuse, formulate dal sostituto Stefano Latorre, sono tentato omicidio aggravato e sequestro di persona aggravato, quest’ultima imputazione per essersi allontanato portando con sè la figlioletta.

Ora è in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento