menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiavenna, rubano oro, gioielli ed orologi: arrestati in un bar

I Carabinieri hanno proceduto all'arresto di G.P. 27enne, O.N. 31enne, B.T 24enne e M.P. 27enne, tutti di nazionalità moldava

Ieri pomeriggio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chiavenna, della Stazione di Campodolcino e di Villa di Chiavenna, in collaborazione con personale della Polizia Cantonale dei Grigioni, hanno proceduto all’arresto di GEHORGHE Petcu, 27enne, ONOS Nicolae 31enne, BUSINTI Tudor 24enne e MALAI Petru 27enne , tutti di nazionalità moldava, responsabili di numerosi furti commessi in Svizzera e per i quali la Procura di Lucerna ha emesso un Mandato di Arresto Europeo.

Ieri mattina il Comando della Polizia Cantonale dei Grigioni di San Bernardino ha comunicato alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Chiavenna che 4 soggetti, dopo aver consumato furti in esercizi commerciali in Svizzera, si erano dati alla fuga in territorio italiano, abbandonando il veicolo rubato, con cui si erano spostati in territorio elvetico, in prossimità del valico di frontiera di Montespluga, al momento ancora chiuso.

A seguito di tale comunicazione, i Carabinieri della Compagnia di Chiavenna hanno attuato un articolato piano di ricerche dei fuggitivi nell’ambito del territorio di competenza, con l’impiego di circa 20 militari, piano che si è rilevato efficacie poiché ha consentito di rintracciare i 4 soggetti presso un bar di Chiavenna, ove si erano recati per mezzo di un taxi, verosimilmente in attesa di allontanarsi mediante il treno locale. La successiva perquisizione personale ha permesso di recuperare un lingotto in oro del peso di 100 grammi, banconote per una valore di 5200 Franchi Svizzeri, 9 orologi, 2 macchine fotografiche digitali reflex e vari monili in oro, risultati provento dei furti precedentemente commessi in Svizzera, nonché attrezzi atti allo scasso.

Sulla base di tali elementi, l’Autorità Giudiziaria elvetica ha emesso un Mandato di Arresto Europeo nei confronti dei quattro moldavi, ritenuti essere i componenti di una banda che ha portato a termine numerosi furti oltre frontiera.

Gli arrestati sono stati quindi dichiarati in arresto e accompagnati presso la Casa Circondariale di Sondrio, in attesa di estradizione.

L’operazione di ieri è stata sicuramente frutto dell’ottima sinergia creatasi tra Carabinieri e Polizia Cantonale, che hanno saputo unire le proprie forze nel contrasto alla criminalità predatoria.

ladri chiavenna 2-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento