menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Val Masino, recuperati sani e salvi due alpinisti dopo una notte sul Badile

I due hanno fatto più tardi del previsto, a causa di pioggia e grandine e anche di alcune calate sbagliate

Un intervento cominciato ieri sera si è concluso a mezzogiorno inoltrato di oggi, venerdì 22 giugno 2017. L’allertamento alla Stazione di Valmasino del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), era giunta poco prima delle 23:00 per la ricerca di due alpinisti di Calolziocorte e di Carenno (LC).

Partiti dalla Val Bondasca per lo spigolo Nord del Badile, hanno fatto più tardi del previsto, a causa di pioggia e grandine e anche di alcune calate sbagliate. Gli amici che erano a valle per recuperarli in auto dapprima erano riusciti a mantenere i contatti ma poi si sono preoccupati perché non rientravano e quindi hanno dato l’allarme.

La Centrale ha inviato sul posto le squadre territoriali della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna e l’elicottero, decollato da Brescia per la ricognizione in volo notturno ma senza esito. Le comunicazioni erano difficoltose e dopo una conversazione in cui i due alpinisti avevano rassicurato sulle loro condizioni, era diventato impossibile sentirli ancora.

Temendo allora che potessero trovarsi di nuovo in difficoltà o in pericolo, li tecnici del CNSAS sono ripartiti e hanno percorso circa quattro ore a piedi per raggiungerli. In mattinata i due alpinisti sono stati accompagnati a valle, stanchi ma illesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento