rotate-mobile
i controlli

"Presta" all'amico il green pass per entrare al ristorante ma arrivano i carabinieri

Due ventenni scoperti in Bassa Valtellina

Vista la situazione epidemiologica in peggioramento, nel fine settimana appena trascorso i carabinieri del comando provinciale di Sondrio hanno controllato in media 150 persone al giorno e 25 attività aperte al pubblico al giorno. I controlli effettuati dai militari non si sono limitati al controllo del green pass con l’app “Verifica C19” ma sono stati estesi al riscontro dei documenti d’identità.

Nel corso di uno di questi controlli effettuati all’interno di un ristorante della Bassa Valle, i carabinieri hanno controllato il green pass di due amici ventenni. Quando hanno chiesto i documenti è stato subito chiaro cosa fosse avvenuto poco prima: per entrare nel locale dove il titolare, giustamente, controllava il possesso del green pass degli avventori al momento
dell’accesso, uno dei due amici aveva ceduto all’altro il proprio certificato verde.

I militari hanno denunciato per sostituzione di persona il ventenne che aveva esibito un green pass non suo e per favoreggiamento l’amico che glielo aveva ceduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Presta" all'amico il green pass per entrare al ristorante ma arrivano i carabinieri

SondrioToday è in caricamento