rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Consistente rafforzamento

La presenza dell'Arma sempre più capillare: quest'anno 33 nuovi carabinieri in provincia di Sondrio

Oggi tutti i neo giunti in Valtellina e Valchiavenna sono stati presentati al prefetto Roberto Bolognesi nella sede del Comando provinciale

Nella tarda mattinata di oggi il Prefetto della Provincia di Sondrio, Roberto Bolognesi, si è recato presso il Comando Provinciale dei Carabinieri dove, accolto dal Comandante Provinciale dell'Arma, il Colonnello Marco Piras, ha incontrato i militari neo-giunti, già addestrati nelle attività di controllo del territorio e gestione delle emergenze, mandati ad alimentare le Stazioni Carabinieri dislocate in tutta la provincia.

Tra le tre Compagnie destinatarie del personale, il rafforzamento maggiore è arrivato per i presidi posti nelle località più distanti dal capoluogo concentrate nei distretti di Tirano e Chiavenna. La Valtellina, anche quest’anno, oltre agli altri ingressi pervenuti grazie ai trasferimenti interni, ha ottenuto un consistente aumento di 33 unità provenienti direttamente dai reparti d’istruzione, tra cui 5 marescialli e due brigadieri.

Le forze messe a disposizione sono state attentamente ripartite nel territorio in ragione delle strategie d’intervento evidenziatesi e discusse anche in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto.

Questa mattina dunque il Prefetto ha incontrato tutti i neo-giunti, ricordando loro l’importanza dell’agire di ciascun carabiniere, la cui missione è quella di operare a favore delle genti locali sapendo ascoltare le istanze provenienti in particolare dalle fasce più deboli e vulnerabili, favorendo, con la loro azione quotidiana, non senza spirito di sacrificio, lo sviluppo della comunità in un quadro di legalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La presenza dell'Arma sempre più capillare: quest'anno 33 nuovi carabinieri in provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento