Villa di Chiavenna piange la signora Pina

Pina, amata da tutta la comunità, gestiva lo storico Bar Rota nel centro del paese

Villa di Chiavenna in lutto per la scomparsa di Giuseppina Pedrini di 74 anni. Pina, così la chiamavano tutti, da anni gestiva il bar Rota in centro al paese. E proprio mentre era all'interno del suo amato bar per preparare tutto in vista dell'apertura dopo l'emergenza coronavirus si è sentita male ed ha perso la vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Amata da tutta la comunità di Villa di Chiavenna, Pina è stata ricordata anche attraverso uno striscione. Tanti i messaggi di solidarietà apparsi anche sui social. «Se ne va un pezzetto di storia e di gastronomia della nostra valle. I migliori pizzoccheri in giro erano i suoi» Questo il ricordo di Paolo Cipriani, sindaco di Mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piateda, un'altra vittima del bosco: 51enne precipita e muore

  • Coronavirus, primo caso tra i banchi in provincia di Sondrio: chiusa una classe a Chiuro

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Berbenno, ritrovato un cadavere nell'Adda

  • Elezioni comunali 2020, al voto 8 comuni della provincia di Sondrio: lo spoglio in diretta

  • Coronavirus, in provincia di Sondrio gli studenti positivi sono due

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento