Civo, Tartano e Teglio si attrezzano contro vandali e degrado: in arrivo nuovi impianti di videosorveglianza

Risse e illegalità nel mirino dei Comuni con il supporto dalla Prefettura di Sondrio

Nei giorni scorsi il Prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, ha presieduto in videoconferenza il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che ha approvato i progetti di fattibilità tecnica ed economica degli impianti di videosorveglianza da installare nei Comuni di Civo, Tartano e Teglio. I tre Comuni avevano fatto richiesta del finanziamento “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, dell'aprile 2017, per mettere in sicurezza alcune situzioni definite critiche.

I progetti

Il Comune di Tartano con il potenziamento dell’impianto di videosorveglianza intende rafforzare le azioni di prevenzione e contrasto alle forme di illegalità che si registrano soprattutto nella zona di Campo Tartano, teatro da circa un decennio di diversi fenomeni delittuosi (incendi, risse, atti di vandalismo al patrimonio comunale e privato).

Attraverso l’installazione del sistema di videosorveglianza, il Comune di Civo si propone di rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti nel territorio, costituito da diverse frazioni, attraverso il monitoraggio delle stesse mediante sistemi posizionati all’ingresso di ciascuna di esse, allo scopo di arginare e/o eliminare il fenomeno dell’abbandono illegale di rifiuti, anche tossici, nonché di garantire una maggiore sicurezza soprattutto presso il plesso scolastico di una frazione che comprende classi di scuola primaria e dell’infanzia.

Il Comune di Teglio, invece, intende rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti nel territorio, con particolare riferimento alle zone del centro storico e delle aree attrezzate a parco giochi ed attività sportive e ricreative che sono state oggetto di frequenti atti di vandalismo, danneggiamenti e furti.

In precedenza, i Sindaci dei tre Comuni hanno sottoscritto con il Prefetto i “Patti per la Sicurezza Urbana”, accordi che mirano a rafforzare la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, nonché di degrado urbano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Coronavirus, firmato il decreto legge che "blinda" Natale e Capodanno

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Spostamenti vietati a Natale, Santo Stefano e Capodanno: le regole del nuovo Dpcm

Torna su
SondrioToday è in caricamento