rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Stupore e gioia

Monsignor Cantoni: "Grande stupore per questa chiamata, di cui non sono degno"

Le prime reazioni del vescovo della Diocesi di Como dopo l'annuncio della sua nomina a cardinale avvenuta durante l'Angelus di Papa Francesco

Dopo la sua nomina a cardinale, annunciata oggi da Papa Francesco, non si è fatta attendere la "reazione" del vescovo della Diocesi di Como, monsignor Oscar Cantoni che ha appreso la notizia al termine della Santa Messa da lui presieduta a Rovellasca, dove ha amministrato il sacramento della Confermazione. "In questo momento provo sentimenti di grande sorpresa e stupore. - è la prima dichiarazione del vescovo Oscar - Accetto con gratitudine questa chiamata, di cui non sono degno. È un segno grande che dal Signore arriva alla nostra Diocesi ed è un impegno a essere sempre più, noi tutti, testimoni della sua misericordia".

Gioia è stata espressa anche dalla Diocesi di Como che, attraverso un comunicato ufficiale ha sottolineato come "la Chiesa di Como si rallegra per la nomina a cardinale del proprio pastore, il vescovo monsignor Oscar Cantoni. La responsabilità pastorale del nostro vescovo ora si riveste della testimonianza dei martiri nella porpora cardinalizia".

La data

Il Concistoro per la creazione dei nuovi cardinali, fra cui monsignor Cantoni (quattro, in tutto, gli italiani) si terrà a Roma il 27 agosto prossimo. Lo ha detto il Papa stesso che poi ha aggiunto: "Preghiamo per i nuovi cardinali affinché confermando la loro adesione a Cristo mi aiutino nel ministero di vescovo di Roma per il bene di tutto il santo popolo di Dio".

Il Collegio cardinalizio oggi è composto da 208 porporati, di cui 117 elettori e 91 non elettori. Il 27 agosto salirà a 229 cardinali di cui 131 elettori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monsignor Cantoni: "Grande stupore per questa chiamata, di cui non sono degno"

SondrioToday è in caricamento