rotate-mobile
La delibera / Samolaco

Variante della Provinciale Trivulzia: un milione di euro in più per coprire i costi di realizzazione

L'importo complessivo dell'intervento, con l'approvazione del progetto definitivo è salito da 5 a 6 milioni di euro: le risorse aggiuntive verranno garantite da Regione Lombardia

Regione Lombardia sottoscrive un impegno economico importante a favore della Variante stradale per la Valchiavenna SP2 'Trivulzia' tra Ponte Nave e Ponte San Pietro nel territorio comunale di Samolaco. La Giunta regionale ha approvato, infatti, la delibera, su proposta dell'assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, e di concerto con l'assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, che consente di coprire l'importo complessivo dell'opera salito, con la progettazione definitiva, a 6 milioni di euro.

I costi

Il costo per la realizzazione della Variante, a Samolaco, in fase di convenzione era stato stimato in 5 milioni di euro, di cui 1.127.442 euro a valere sul fondo FSC (Fondo europeo di sviluppo e coesione in dotazione a Regione Lombardia) e 3.872.557 euro come risorse della Provincia di Sondrio. Con la delibera approvata, si perfeziona lo stanziamento di 1 milione di euro aggiuntivo rispetto alle già citate risorse FSC 2014-2020 e ai fondi provinciali, a valere sul Patto per la Lombardia.

"Questi interventi - ha detto l'assessore Terzi - sono fondamentali per la rete stradale della Valchiavenna. La nuova Trivulzia è da tempo programmata, anche in accordo con Regione Lombardia nell'ambito dell'Accordo di programma per gli interventi di riqualificazione e potenziamento della viabilità di accesso alla Valtellina e alla Valchiavenna. La nuova variante tra Ponte Nave e Ponte San Pietro alleggerirà il traffico nell'abitato di Samolaco e favorirà il collegamento con l'area industriale di Gordona, oltre che migliorare il transito di turisti per il passo Spluga e Maloja. Un'importante alternativa, quindi, alla strada Statale 36. Le valli, le aree montane e più periferiche in generale hanno bisogno di infrastrutture che possano accorciare i tempi di percorrenza. È fondamentale per l'economia, il turismo, ma soprattutto per contrastare l'esodo dei residenti. Continuiamo quindi a lavorare, con i territori, a diversi interventi come questo".

“Oggi – ha spiegato l’assessore Sertori - abbiamo compiuto un ulteriore ed importante passo avanti verso la realizzazione di un’opera viabilistica attesa da diversi anni e che finalmente vedrà la luce. La Variante della Trivulzia, importantissima per la viabilità di questo territorio, consentirà di gestire al meglio i flussi turistici verso la Valchiavenna e i passi Spluga e Maloja. Regione Lombardia ancora una volta risponde alle esigenze del territorio della Valchiavenna stanziando risorse significative. E confermando il suo impegno che nel corso di questa legislatura ha visto anche il finanziamento con 14 milioni di euro dell’Area Interna e del recente patto territoriale per il rinnovo degli impianti e lo sviluppo del comprensorio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante della Provinciale Trivulzia: un milione di euro in più per coprire i costi di realizzazione

SondrioToday è in caricamento