Attualità

Valle Spluga, dal 17 luglio un servizio navetta gratuito per turisti e residenti

Quattro corse al giorno tra Campodolcino e Madesimo con varie fermate intermedie

Foto Fb - Comunità Montana Valchiavenna

Comodità e sostenibilità ambientale a caratterizzare un circuito turistico supplementare che valorizza le frazioni di Campodolcino e di Madesimo: con il servizio "Navetta Valle Spluga", a partire dal 17 luglio, turisti e residenti si potranno spostare da una località all'altra gratuitamente e senza utilizzare l'auto.

Una novità assoluta per la Valle Spluga introdotta dalla Comunità Montana della Valchiavenna, in collaborazione con i Comuni di Campodolcino e Madesimo, in accordo con l'Agenzia per il trasporto pubblico locale del Bacino di Sondrio e Stps, finanziata nell'ambito del progetto "Aree Interne" con le risorse garantite dalla Legge di stabilità per i servizi essenziali di cittadinanza.

Il servizio

Quattro corse al giorno, due al mattino e due al pomeriggio, con partenza e arrivo a Campodolcino, in piazza Ministrali, davanti al municipio, e fermate intermedie a Fraciscio, Corti, Isola, Pianazzo, Madesimo e Motta. Il servizio sarà operativo sette giorni su sette fino al 29 agosto. Un itinerario che favorirà la scoperta delle frazioni, valorizzando scorci poco conosciuti, e consentirà a chi effettuerà escursioni o trekking di partire da una località e arrivare in un'altra avendo il trasporto garantito.

Una comodità ulteriore sia per chi soggiorna per lunghi periodi in valle sia per chi la raggiunge per una giornata soltanto. Le coincidenze con tutte le corse principali delle due linee, Chiavenna-Madesimo e Chiavenna-Monte Spluga-Splügen, offrono l'opportunità di percorrere la valle per intero, a proprio piacimento, nel rispetto del contesto ambientale, senza l'utilizzo dell'auto. Una fruizione più intensa del territorio per un modo diverso di interpretare la vacanza che, nelle aspettative degli enti promotori, troverà il gradimento dei turisti.

Migliorare l'offerta turistica

"La sinergia sviluppata tra i due Comuni e i due Consorzi turistici - sottolinea il presidente della Comunità Montana della Valchiavenna Davide Trussoni - ci ha consentito di inaugurare un servizio che va nella direzione di migliorare l'offerta turistica nell'ottica della sostenibilità ambientale, riducendo il numero delle automobili in transito sulle nostre strade e all'interno dei nostri paesi. Si ripropone il gioco di squadra che ci ha consentito di organizzare al meglio l'arrivo del Giro d'Italia e di trarne importanti benefici in termini di notorietà e promozione del territorio: una collaborazione virtuosa per la quale ciascuno ha garantito il proprio contributo, secondo le rispettive competenze, nell'interesse della valle. Un ringraziamento particolare all'Agenzia per il trasporto pubblico locale del Bacino di Sondrio e Stps che hanno coordinato questo importante servizio".

Le valutazioni

Il progetto è sperimentale e sarà soggetto a una valutazione al termine dell'estate da parte degli enti promotori che raccoglieranno le osservazioni dei viaggiatori. A questi ultimi verrà richiesta una fattiva collaborazione: compilare il modulo che riceveranno salendo sull'autobus esprimendo il proprio giudizio sul servizio "Navetta Valle Spluga", ma anche eventuali proposte migliorative. L'obiettivo è quello di perfezionarlo per renderlo stabile nel periodo estivo, migliorando l'offerta di servizi turistici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle Spluga, dal 17 luglio un servizio navetta gratuito per turisti e residenti

SondrioToday è in caricamento