rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Valfurva

Valfurva, verrà demolito e ricostruito il rifugio Casati

L'intervento fa parte di una serie di azioni, finanziate da Regione Lombardia, per un totale di 11,4 milioni di euro nell'ambito del Parco Nazionale dello Stelvio, che interesseranno fino al 2023 anche i Comuni di Bormio, Livigno, Valdidentro e Sondalo

Dalla Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell'assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, è arrivato il via libera all'approvazione dello schema di "Convenzione per l'attuazione di interventi nell'ambito del Piano degli investimenti del Parco nazionale dello Stelvio 2021-2023".

Ecco gli interventi che troveranno attuazione suddivisi per provincia:

"Si tratta del primo stralcio del Piano Investimenti del Parco Nazionale dello Stelvio, che troverà il suo completamento nei prossimi mesi - sottolinea l'assessore Sertori - con l'appostamento di risorse sul Fondo Comuni Confinanti. Gli interventi puntano a migliorare la rete escursionistica nel Parco e a potenziare le strutture di accoglienza di turisti e visitatori, in parte completando quanto già sviluppato con la precedente programmazione. Tra tutti gli interventi, che consentiranno una miglior fruizione del Parco vorrei sottolineare l'intervento di demolizione e ricostruzione del Rifugio Casati, che il Parco attuerà in accordo con il Cai e con il Comune di Valfurva, un intervento che si è reso necessario in quanto, a causa del cambiamento climatico, il Rifugio sta letteralmente crollando per lo scioglimento del ghiaccio nei detriti su cui è stato costruito. È un intervento che ritengo emblematico di come  gli effetti degli incrementi di temperatura alle alte quote siano già evidenti e di come sia necessario agire subito per contrastarli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valfurva, verrà demolito e ricostruito il rifugio Casati

SondrioToday è in caricamento