menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Val Masino, 80mila euro per la sistemazione dei cimiteri di Cataeggio e San Martino

I due interventi si sono conclusi nelle scorse settimane

I due cimiteri di Val Masino, a Cataeggio e a San Martino, sono stati ammodernati e resi più funzionali grazie a un investimento di quasi 80 mila euro. I due interventi, particolarmente attesi, iniziati alcuni mesi orsono, si sono conclusi nelle scorse settimane.

«Il nostro obiettivo - spiega l'assessore Albino Taeggi - era quello di ultimare i lavori prima della ricorrenza dei morti, affinché i cimiteri fossero pronti ad accogliere le celebrazioni e l'afflusso di persone. Nel cimitero di Cataeggio abbiamo posato un tavolo e una vasca in serizzo a completamento dell'intervento». 

Nel cimitero di Cataeggio i lavori, finanziati per intero con fondi comunali per circa 25 mila euro, hanno permesso di realizzare 56 nuovi loculi per soddisfare le richieste sia per le esumazioni che per la conservazione delle urne cinerarie. Il tavolo posto al centro servirà per la posa del feretro durante le celebrazioni, mentre la vasca della fontana ha sostituito la vecchia attrezzatura a servizio dei visitatori ormai fatiscente. Sia il tavolo che la vasca sono in serizzo locale.

L' anno scorso il Comune era intervenuto per pavimentare i viali interni in terra battuta che nei giorni di pioggia diventavano disagevoli da percorrere. Ben più complesso l'intervento al cimitero di San Martino, costato 55 mila euro e finanziato in larga parte dalla Provincia, che ha comportato la rimozione della sabbia dei campi di sepoltura, fino a tre metri di profondità, un'opera di drenaggio e la copertura con nuova terra. Si è inoltre provveduto alla realizzazione di uno scivolo all'ingresso principale per agevolare l'accesso di carrozzine, passeggini e persone con difficoltà di movimento.

«Tenevamo molto a questo intervento che non potevamo più rinviare - aggiunge l'assessore Taeggi - per questo ci siamo impegnati a reperire le risorse economiche necessarie per realizzarlo che hanno coperto anche i costi per lo smaltimento della terra rimossa come rifiuto speciale».  

All'esterno del cimitero è stato inoltre sistemato il parcheggio ed è stata ripulita l'area circostante degradata che sarà piantumata per diventare un giardino a disposizione di residenti e turisti. Della pulizia e della manutenzione di entrambi di cimiteri si occuperà una ditta specializzata alla quale è stato affidato un incarico biennale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Coronavirus

Covid, la Lombardia spera di tornare gialla: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento